Connect with us

Per Lei Combattiamo

Macron, anche nel 2019 crescita a doppia cifra e nuova sede “Green”

Published

on

 


BOLOGNA, 9 luglio 2020. Macron, brand leader nel settore dell’active sportswear, ha chiuso il bilancio consolidato del 2019 con un fatturato di 113,1 milioni di euro, che rappresenta un incremento del 15,6% rispetto all’anno precedente, realizzando per il terzo anno consecutivo una crescita a doppia cifra. L’EBITDA di 15,0 milioni di euro, pari a 13,3% del fatturato, rappresenta un incremento del +16% rispetto all’anno precedente.

Macron rimane focalizzata sulla sua strategia multi-paese e multi-sport e conferma la sua forte vocazione internazionale arrivando a realizzare circa il 75% del suo fatturato all’estero.

La strategia distributiva continua ad essere basata su partnership sempre più selettive con i migliori negozi multimarca del settore e sull’espansione della rete di punti vendita monomarca – i cosiddetti macronstore – che oggi sono arrivati ad essere 145 in più di 20 paesi.

 

Macron è sponsor tecnico di oltre 80 club professionistici in tutto il mondo a cui offre materiali ed un servizio di altissima qualità. Grazie alla costante crescita del proprio portafoglio di sponsorizzazioni, Macron si conferma per il quarto anno consecutivo, il terzo brand più importante nella classifica UEFA delle sponsorizzazioni tecniche di calcio in Europa. Vera e propria leadership è inoltre quella nel mondo del rugby, dove il Macron Hero – nuova icona del brand – spicca sulle maglie dei più importanti team nazionali e club europei.

Nelle ultime settimane Macron ha completato il trasferimento nella nuova sede di 22.000 mq, sorta su un terreno di 55.000 mq, ospita tutta la parte logistica (16.000 mq) e gli uffici centrali della società (6.000 mq). Il nuovo quartier generale è stato concepito con una particolare attenzione all’impatto ambientale e ha ottenuto la BREEAM Very Good Certification. Il progetto ha previsto, tra le altre cose, la realizzazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile per le attività dello stabilimento; la predisposizione di ampie vasche per l’accumulo di acqua meteorica al fine di soddisfare le esigenze di irrigazione; la piantumazione di 140 alberi, di oltre 3200 mq di arbusti e 15 mila mq di prato; parcheggi dedicati alla sosta e all’alimentazione di veicoli elettrici. Gli uffici sono caratterizzati da spazi funzionali, con abbondante luce naturale e circondati dal verde, con vista panoramica sulle colline della Valsamoggia, oltre a servizi per i dipendenti come palestra e ristorante: un ambiente di lavoro sano con la massima attenzione alla qualità degli immobili e al benessere delle persone. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

FORMELLO – Con lo Sturm Graz reclamano spazio Vecino e Pedro, due cambi anche in difesa – FOTO&VIDEO

Published

on

 


Se in campionato la Lazio sta dando dimostrazione di crescita, in Europa League la sfida di domani sera contro lo Sturm Graz ha tanto il sapore di prova del nove. La convincente vittoria iniziale contro il Feyenoord e la clamorosa debacle contro il Midtylland obbligano i biancocelesti a dover indirizzare il proprio cammino europeo. Sarri prosegue con la sua idea di turnazione ridotta proprio a testimonianza di quanto crede nella competizione europea, verranno gestite le energie all’interno dei novanta minuti ma non ci saranno troppi cambi rispetto alla vittoria in campionato contro lo Spezia. In difesa sarà rilanciato Gila al fianco di Romagnoli con Hysaj e Marusic sulle corsie laterali davanti Provedel. L’albanese prende per cui il posto di Lazzari reduce dall’infortunio e quindi rientra fra i calciatori attenzionati in questo momento delicato viste le tante partite all’orizzonte. In mezzo al campo viaggiano verso la conferma Milinkovic e Cataldi con Luis Alberto che partirà dalla panchina lasciando la maglia da titolare ad uno fra Vecino e Basic, l’uruguaiano è favorito sul croato che sembra aver perso posizioni nelle gerarchie del centrocampo. Da non escludere la sorpresa Marcos Antonio. Davanti turno di riposo per Zaccagni con il rilancio di Pedro dal primo minuto nel tridente completato da Immobile e Felipe Anderson. Il capitano biancoceleste sta bene e vuole riscattare la brutta prestazione in terra danese e il rigore fallito con i liguri in campionato. Aggregato in prima squadra anche il giovane Marinacci, terzino sinistro della Primavera di Sanderra mentre non si è allenato con i compagni Bertini.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LazioPress.it (@laziopress.it)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW