Connect with us

Per Lei Combattiamo

Giuliano Fiorini, il ricordo dei suoi ex compagni: “Una persona meravigliosa ed un leader per la squadra”

Published

on

 


A 15 anni di distanza dalla scomparsa, Giuliano Fiorini continua a far parlare di sè. Un calciatore umile, generoso che ha lasciato molto nel cuore e nella mente di tifosi ed ex compagni che non perdono mai occasione per ricordo. Ai microfoni di TMW Radio sono così intervenuti Angelo Adamo Gregucci e Massimo Piscedda. Il primo ha dichiarato: “Era una persona meravigliosa ed un punto di riferimento in quella squadra. Sono già trascorsi 15 anni, ogni volta lo ricordo con grande affetto. Era un giocatore che dava l’esempio anche quando non stava bene fisicamente. Un uomo caparbio, generoso che ci ha lasciato troppo velocemente. Era unico, non va messo a confronto con nessuno. Aveva delle complicanze alla caviglia ma non si fermava davanti a nulla. Ci manca, era in campo era importante, ma fuori era un qualcosa di incredibile. Dovunque sia andato ha lasciato il segno. A Bologna fu compagno di un giovane Roberto Mancini, ha fatto scritto pagine importanti anche del Genoa. Quando fece quel gol decisivo al Vicenza con la Lazio allo stadio si avvertì un boato devastante allo stadio. Non ne ricordo uno così forte“. Piscedda ha poi ricordato: “Per quanto mi riguarda è stato un amico e un leader riconosciuto sul prato vede. A renderlo leader era il suo temperamento. Un uomo buono, generoso, simpatico. Era capace di sdrammatizzare sempre, anche nei momenti più complicati“.

Nel corso della giornata, inoltre, ai microfoni di Lazio Style Channel, è intervenuto un altro eroe del-9, Fabio Poli: “L’ amicizia con Giuliano Fiorini è sorta nel 1982 a Bologna, fin da subito siamo diventati amici. Amava offrire un aiuto ai giovani come me, poi siamo stati fortunati ad incontrarci di nuovo alla Lazio. Aveva un gran carisma, sia in campo che fuori. Rappresentava un esempio di come andasse amata la squadra e il calcio. Grazie alla sua rete ci salvammo al termine di due anni molto intensi. Insieme agli altri scegliemmo di restare per fare qualcosa di importante. Eravamo un gruppo entusiasta, che durante le partite dava tutto”. Infine, sempre attraverso le stesse frequenze, ha parlato Giorgio Magnocavallo: “Con Fiorini ci eravamo incontrati negli anni del Settore Giovanile da avversari ed anche con la maglia delle diverse Under della Nazionale. In area di rigore era veramente, un ottimo giocatore. La stagione 1985/86 fu travagliata, i tifosi biancocelesti spingono molto e volevano vincere il campionato ad ogni costo. Eravamo il club più blasonato, le avversarie quando ci affrontavano davano il massimo. Arrivare alla Lazio, indossare questa maglia ha rappresentato un onore. Non siamo eroi. In quella estate vennero scelti prima gli uomini e poi i calciatori”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Lazio Women

Nuovo rinforzo per la Lazio Women: arriva Kakambouki – FOTO

Published

on

 


La Lazio Women continua a rinforzarsi. E’ di questa mattina la notizia dell’arrivo della 35enne di origine greca Eleni Kakambouki. Di ruolo difensore, la Kakambouki arriva dal Lugano e rimarrà in biancoceleste fino al 30 giugno 2023.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW