Connect with us

Per Lei Combattiamo

Murgia celebra la Supercoppa 2017: “Aver siglato un gol vittoria al 93’ in una finale è come un sogno che si avvera”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


È l’eroe della Supercoppa Italiana del 2017. Dopo il 2-2 della Juventus ci ha creduto, ha seguito la discesa di Lukaku e si è fatto trovare pronto facendo impazzire i tifosi laziali. Alessandro Murgia, il baby talento della Primavera (oggi alla Spal) protagonista di quella notte ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel: “È sempre bello fare ritorno a casa e parlare un po’ con i tifosi della Lazio. Ognuno sa l’importanza di vivere una finale allo Stadio Olimpico insieme ai propri sostenitori. Ricordo perfettamente la preparazione della gara e le giornate che hanno preceduto quella sfida. Eravamo coscienti che sarebbe stato match difficile e che la Juventus era formazione fortissima. Tra di noi il giorno della gara c’era molta tensione, poi sappiamo tutti come è finita. Spesso mi accade di ripensare a quel 13 agosto del 2017, ci sono molti ricordi legati a quella giornata e sono tutti molto belli. Non dimenticherò la doppietta di Immobile ed il mio gol nel finale, dato che meritavamo quel successo e quel trofeo, specialmente per i nostri tifosi. Ho vissuto delle emozioni indescrivibili. Per quanto riguarda il mio gol, ricordo che Jordan Lukaku corse sulla fascia sinistra superando De Sciglio. Io ero dentro l’area di rigore ed intuivo di essere libero, infatti ho chiamato palla pregando perchè Jordan riuscisse a trovarmi. Ricordo che mi affrettai a colpire la sfera il pallone, questo è l’ultimo momento che ricordo: il pallone che si insaccava in una rete tricolore. Conservo l’immagine di questo pallone che entra in porta ed il boato dello Stadio Olimpico, da lì in avanti ho un po’ un vuoto. Ero stato sopraffatto da quella felicità. Aver siglato un gol vittoria al 93’ in una finale è come un sogno che si avvera, lo stesso che sognano i bambini. Ricordo gli abbracci dei tifosi all’uscita dallo stadio, nei giorni successivi, ma anche l’affetto che ancora oggi hanno nei miei confronti. Ringrazio i tifosi della Lazio, perché la loro riconoscenza verso di me è un grande onore”.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdS | Provedel è fatta: arriva stasera

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Questa sera Ivan Provedel, l’ottavo acquisto della Lazio, arriverà a Roma. Domani sosterrà le visite mediche e firmerà il contratto che lo legherà alla Lazio per 5 anni. E’ sempre stato il primo nome di Sarri, si giocherà il posto con Maximiano, con cui dividerà lo spazio viste le tre competizioni.

E’ stata una trattativa lunga e difficile, anche perché negli ultimi tempi si era inserito il Napoli, ma il portiere friulano ha sempre voluto la Lazio, la sua svolta professionale a 28 anni.

Provedel è cresciuto giocando come centravanti negli Allievi del Treviso a 15 anni, ecco perché sa usare molto bene i piedi. E’ alto più di 1.90m, ma è talmente esplosivo che vola da un palo all’altro. Il 30 aprile, giorno di Spezia-Lazio segnata dal gol di Acerbi in fuorigioco, tirò fuori una prestazione super e ora potrà finalmente giocare per i biancocelesti.

Corriere dello Sport

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW