Connect with us

CalcioMercato

L’allenatore che scoprì David Silva: “Talento puro, sarà un vero colpo per la Lazio. Da trequartista farebbe fare ancora più gol ad Immobile”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Intervistato in esclusiva ai microfoni di Tuttomercatoweb, l’ex allenatore del Valencia, Quique Sanchez Flores, ha parlato di David Silva: “Dico sempre che io a David ho dovuto semplicemente aprire la porta. È un talento puro e genuino, un calciatore in grado di migliore costantemente sia sé stesso che gli altri”.

Come si accorse di lui?
“Era l’estate del 2005, ero appena arrivato al Valencia e organizzammo una tournée in Olanda: vidi questo questo ragazzo delle giovanili dribblare tutti, giovani e meno giovani, con le stimmate del fuoriclasse. David aveva appena 18 anni all’epoca e il Valencia aveva già deciso, purtroppo, di mandarlo in prestito al Celta Vigo per farsi le ossa nella Liga. Nel 2006, una volta rientrato alla base, riprendemmo però proprio da dove avevamo lasciato e, ad appena 20 anni, lo resi un titolare inamovibile della mia squadra”.

La sua carriera parla da sola, ma David Silva secondo lei può ancora essere decisivo a 34 anni suonati?
“Non ho alcun dubbio su questo. David ha sempre avuto un buon fisico, è un giocatore che vanta una grande condizione atletica e un ottimo tono muscolare. Inoltre, nel suo ruolo non vive certo di intensità, ma piuttosto di intelligenza”.

Lo vede bene alla Lazio?
“Assolutamente sì. David Silva è un centrocampista molto intelligente, forte tecnicamente, brillante con e senza palla, ma soprattutto sempre decisivo nell’ultima giocata. Nonostante l’età avanzata, sarà un vero colpo per la Lazio. Uno come lui, d’altronde, è l’estensione dell’allenatore in mezzo al campo”.

In quale posizione?
“Trequartista, tra centrocampo e attacco. È in quella posizione che David Silva riesce a esaltare i suoi piedi delicati e la sua straordinaria visione di gioco, oltre alla sua innata capacità di passaggio. Nello specifico lo vedrei bene sia con che senza Luis Alberto, magari entrambi dietro a bomber Immobile. Sono convinto infatti che con David alle sue spalle Ciro potrebbe segnare addirittura più di quest’anno (39 reti totali, ndr)”.

Mister Guardiola al Manchester City ha detto che David Silva gioca un calcio “bastardo”: ci aiuta a capire questa curiosa espressione?
“David è un ragazzo che si è fatto da solo. In campo fa innamorare tutti, perché gioca un calcio semplice e spontaneo, lo stesso calcio ‘bastardo’ che ha imparato per strada da bambino. E, se ci pensiamo, è proprio questo il difficile col pallone: far sembrare semplice ciò che non lo è affatto, esattamente come fa un Mago”. Lo riporta Tuttomercatoweb
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Calcio

Provedel-Lazio, parla l’agente: “Trattativa lunga e complicata. Lui non parla molto fuori dal campo, preferisce farlo con le prestazioni”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Nella giornata di ieri, dopo le visite mediche in Clinica Mater Dei di Roma, è arrivata l’ufficialità: Ivan Provedel è un nuovo portiere della Lazio. Quest’oggi, ai microfoni di TMW Radio, durante la trasmissione “A Tutto Mercato”, è intervenuto Gianni Rava, agente del portiere classe ’94. Queste le sue parole sull’approdo di Provedel in biancoceleste: “È stata una trattativa lunga e complicata. Per noi la Lazio era indubbiamente la scelta da prendere perché non esisteva un’opzione migliore rispetto al progetto di Sarri. Dopo due anni ad alto livello abbiamo capito che Ivan poteva provare un salto di livello. Lui non parla molto fuori dal campo, preferisce farlo con le prestazioni. A 15 anni faceva l’attaccante al Treviso, ma con determinazione ha scelto da quel momento di cambiare ruolo, accettando di scendere di categoria e di cominciare un nuovo percorso. Adesso lavorerà in un contesto di sana competizione e concorrenza reale. Alla fine giocherà chi renderà meglio in allenamento durante la settimana. È comunque doveroso ringraziare lo Spezia per la riuscita della trattativa. Tra i nuovi compagni ci ha fatto sentire sicuramente importanti è stato Ciro Immobile”.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW