Connect with us

CalcioMercato

Il Messaggero | Lazio, Kumbulla e Kim Min-Jae: è volata a due per il centrale

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Caccia al difensore. Rientro in gioco per Kumbulla, ma ancora in lizza per Kim Min Jae. Al momento è corsa a due. Entrambi piacciono a Tare, hanno caratteristiche simili: veloci, forti fisicamente. Sono tutti e due giovani, magari con poca esperienza a livello internazionale, ma pronti per una squadra importante. Non essendo però trattative semplici, il dirigente sta sondando anche altri mercati, facendo molta attenzione a lavorare sotto traccia per non svelare le piste. Sul centrale del Verona, Lotito non si è mai tirato indietro anzi, nonostante il vantaggio accumulato dall’Inter nelle ultime due settimane, non ha mai smesso di parlare con Setti, il patron del club gialloblù.

TIRA E MOLLA 
L’ultimo contatto tra i due c’è stato nel week-end, con l’azionista di riferimento che ha ribadito la sua offerta di 16,5 milioni di euro cash più 3 milioni di bonus (con la possibilità di salire anche a 2) con l’inserimento di un calciatore, da Andrè Anderson, Lombardi o altri talenti. Il Verona ha risposto alla Lazio di avere una mezza parola con l’Inter, ma che per il momento i nerazzurri non hanno ancora deciso. Lotito e Tare premono e puntano proprio sull’indecisione che al momento regna all’interno della società interista sulla querelle Conte. C’è anche Kumbulla che, nonostante sia legato al Verona, pressa per conoscere il suo futuro. L’opzione Lazio gli è sempre piaciuta un po’ di più e pare sia ancora così. Nel taccuino della società laziale, però brilla sempre il nome di Kim Min Jae, e da parecchio tempo. Il sudcoreano del Beijing Guoan è stato trattato molto prima di Kumbulla ed è stato ad un passo dalla Lazio, poi Lotito non affondò il colpo e il Tottenham ha effettuato il sorpasso. Adesso gli inglesi hanno discusso ferocemente con i mediatori dell’operazione e si sarebbero tirati indietro. Kim Min Jae, noto in Cina col soprannome di “Mostro” per la sua forza nei contrasti e il suo carisma, costa 15 milioni di euro. Il problema sono anche le commissioni che pretendono i suoi agenti, ma Lazio ci sta provando perché crede che il gigante coreano sia forte, ma pure per questioni di marketing. Avere un giocatore così noto da quelle parti potrebbe rivelarsi un gran bel vantaggio, anche per la partner-ship che ha messo in piedi la Lazio da qualche mese con alcune società asiatiche. La Lazio ha fretta anche perché Bastos sta per uscire ed essere ceduto.

SPALLINO DAY 
Tra oggi e domani, la Lazio conta di chiudere l’affare legato a Mohammed Fares e, forse, anche per Vedat Muriqi. Per l’esterno c’è accordo tra Lotito e Mattioli, manca l’intesa sui bonus, ma il più sembra fatto, tanto che nelle giornata odierna potrebbe esserci la fumata bianca. L’ala sinistra attende solo il via libera per Auronzo. Destino identico per l’attaccante del Fenerbache.

ilmessaggero.it

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Provedel-Lazio, parla l’agente: “Trattativa lunga e complicata. Lui non parla molto fuori dal campo, preferisce farlo con le prestazioni”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Nella giornata di ieri, dopo le visite mediche in Clinica Mater Dei di Roma, è arrivata l’ufficialità: Ivan Provedel è un nuovo portiere della Lazio. Quest’oggi, ai microfoni di TMW Radio, durante la trasmissione “A Tutto Mercato”, è intervenuto Gianni Rava, agente del portiere classe ’94. Queste le sue parole sull’approdo di Provedel in biancoceleste: “È stata una trattativa lunga e complicata. Per noi la Lazio era indubbiamente la scelta da prendere perché non esisteva un’opzione migliore rispetto al progetto di Sarri. Dopo due anni ad alto livello abbiamo capito che Ivan poteva provare un salto di livello. Lui non parla molto fuori dal campo, preferisce farlo con le prestazioni. A 15 anni faceva l’attaccante al Treviso, ma con determinazione ha scelto da quel momento di cambiare ruolo, accettando di scendere di categoria e di cominciare un nuovo percorso. Adesso lavorerà in un contesto di sana competizione e concorrenza reale. Alla fine giocherà chi renderà meglio in allenamento durante la settimana. È comunque doveroso ringraziare lo Spezia per la riuscita della trattativa. Tra i nuovi compagni ci ha fatto sentire sicuramente importanti è stato Ciro Immobile”.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW