Connect with us

Per Lei Combattiamo

29 agosto 1998, la Lazio batte la Juventus e conquista la sua prima Supercoppa Italiana | VIDEO

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Era essattamente sabato 29 agosto, ma di 22 anni fa e, la Lazio, allenata da Sven-Göran Eriksson, affrontava la Juventus allo stadio Delle Alpi di Torino, per giocarsi la finale di Supercoppa Italiana. I biancocelesti arrivavano da vincitori della Coppa Italia, mentre i bianconeri come Campioni d’Italia. Dopo il vantaggio laziale firmato Pavel Nedvěd, su assist di Roberto Mancini, la Juventus trova il pareggio a quattro minuti dal 90esimo, grazie ad un calcio di rigore segnato da Alessandro Del Piero. Ma nel recupero, la Lazio, trova il gol vittoria: altro assist di Mancini per Sérgio Conceição che, di destro, insacca regalando così la prima Supercoppa Italiana della storia alla Lazio. A distanza di 22 anni, la Lazio ha voluto ricordare questo trionfo: attraverso un video pubblicato sul profilo ufficiale Instagram della società, il club ha ripercorso i momenti salienti della partita, per arrivare al momento più importante, la premiazione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🏆 22 years ago today, we lifted our first Italian SuperCup #CMonEagles 🦅

Un post condiviso da S.S. Lazio (@official_sslazio) in data:

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdS | La Lazio promette, va ko solo ai rigori

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


La Lazio ha perso il Torneo Ciudad di Valladolid ai rigori, sbagliati da Milinkovic e Vecino. Solo 0-0 e poca costruzione, anche se la squadra ha dimostrato un’ottima solidità difensiva e, considerando la scorsa stagione, è una nota positiva. Gila, entrato nella ripresa, ha impressionato tutti: veloce e tosto, anche nel gioco aereo.

Il Valladolid assomigliava all’Atalanta di Gasperini o il Torino di Juric, squadre che la Lazio soffre parecchio. E’ stato difficile uscire con un palleggio rapido, Cataldi e Milinkovic erano sempre anticipati, Basic non manovrava l’azione. Pedro e Felipe Anderson erano ai margini e, per forza di cose, a Ciro non arrivavano palle adatte. Fino all’intervallo la Lazio non ha mai tirato in porta, ma la difesa ha retto bene dato che il Valladolid ha avuto una sola occasione.

Nella ripresa la squadra si è svegliata con l’ingresso di Zaccagni, Gila, Vecino, Marcos Antonio e infine Cancellieri. Col brasiliano, tecnico e rapidissimo, la Lazio ha cambiato marcia: chi giocherà tra lui e Cataldi domenica?

Corriere dello Sport 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW