Connect with us

Per Lei Combattiamo

Nazionale U21, un calciatore positivo e un altro venuto a stretto contatto non ammessi al ritiro degli Azzurrini

Published

on

 


Nel rispetto dei protocolli vigenti, i calciatori sono stati posti in isolamento fiduciario.

Tra i convocati della Nazionale Under 21, un calciatore è risultato positivo al tampone effettuato prima del raduno in vista delle gare contro Slovenia e Svezia.

Nel rispetto dei protocolli vigenti, lo stesso, oltre ad un altro calciatore venuto a stretto contatto, non sono stati ammessi al ritiro e sono stati posti in isolamento fiduciario, secondo le disposizioni dell’ASL competente tempestivamente avvertita.

La squadra si è radunata domenica sera e giovedì 3 settembre (ore 17.30 – diretta su Rai 2) allo stadio ‘Guido Teghil’ di Lignano Sabbiadoro tornerà in campo per affrontare in amichevole i pari età della Slovenia, a quasi dieci mesi di distanza dall’ultima gara giocata.

Il programma

Martedì 1° settembre
Ore 10.30 – allenamento (chiuso)
Ore 17.30 – allenamento (chiuso)

Mercoledì 2 settembre
Ore 10.30 – allenamento (chiuso)
Ore 18.30 – allenamento presso lo Stadio ‘G. Teghil’ di Lignano Sabbiadoro (aperto alla stampa i primi 15’)

Giovedì 3 settembre
Ore 17.30 – gara amichevole ITALIA-SLOVENIA (Stadio ‘G. Teghil’ di Lignano Sabbiadoro)

Venerdì 4 settembre
Ore 10 – volo Venezia-Kalmar
Ore 17.30 – allenamento (chiuso)

Sabato 5 settembre
Ore 10.30 – allenamento (chiuso)
Ore 17.30 – allenamento (chiuso)

Domenica 6 settembre
Ore 11 – allenamento (chiuso)

Lunedì 7 settembre
Ore 18.30 – allenamento Kalmar Arena

Martedì 8 settembre
Ore 18.30 gara di qualificazione CE SVEZIA-ITALIA (Kalmar Arena)

Mercoledì 9 settembre
Ore 10 – volo Kalmar-Milano-Roma. Figc.it 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Caso Juventus, il ministro dello sport Abodi: “Non sarà la sola, bisogna fare pulizia”

Published

on

 


Il ministro dello sport Andrea Abodi è intervenuto alla presentazione del Codice di Giustizia sportiva Figc oggi al Coni parlando anche del caso Juventus e della necessità di “fare pulizia”. Queste le sue parole:

“Il caso Juventus? Si tratta di un club che probabilmente non rimarrà il solo e questo ci permetterà di fare pulizia. Abbiamo bisogno di sapere presto cosa sia successo e che vengano assunte decisioni per ridare credibilità al sistema, nel principio dell’equa competizione. Ed è evidente che negli ultimi anni non è successo”.  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW