Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Eriksson e il retroscena prima di allenare la Sampdoria grazie a Mancini e Vialli

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Sven-Goran Eriksson ha svelato gli incredibili dettagli dietro la sua nomina ad allenatore della Samp, rivelando che sono stati proprio Roberto Mancini e Gianluca Vialli a sceglierlo. Eriksson ha trascorso cinque anni eccellenti alla Sampdoria dal 1992 al 1997, vincendo una Coppa Italia e raggiungendo le semifinali della Coppa delle Coppe. È arrivato allo Stadio Ferraris dal Benfica ed Eriksson ha svelato l’affascinante retroscena di come è stato nominato allenatore della Samp. Ecco le sue parole a The Italian Football Podcast: “Quando ho sentito parlare per la prima volta della Sampdoria, ero allenatore del Benfica. Ho ricevuto una telefonata da qualcuno della Sampdoria e sono stato invitato a Monte Carlo per discutere di una possibile mossa. Sono arrivato lì in un albergo molto carino con un aereo privato per incontrare il presidente Paolo Mantovani con due giocatori; Mancini e Vialli. E sono rimasto sorpreso. Ho pensato: “Cosa ci fanno qui ?! Mantovani si è presentato a me e mi ha detto ‘ho sentito il tuo nome ma non so se sei bravo o no. Ma questi due ragazzi qui [Vialli e Mancini] si sono messi in testa che l’unico allenatore che vogliono sei tu. Ecco perché sei qui! Quindi sono stato scelto da Vialli e Mancini. Abbiamo fatto il contratto e sono rimasto cinque anni alla Samp. Purtroppo, prima che iniziassi lì, Mantovani mi ha telefonato e ha detto; ‘Mister, non posso più competere finanziariamente con Milan, Inter e Juventus quindi devo vendere Vialli prima di iniziare. Così lo ha venduto alla Juventus. Quindi non ho mai allenato Vialli, anche se lui ha scelto me!”

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Juventus-Lazio, Locatelli all’intervallo: “Felice e onorato di aver giocato con Chiellini e Dybala”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Alla fine del primo tempo di JuventusLazio, il giocatore bianconero Manuel Locatelli è intervenuto ai microfoni di DAZN: “L’intensità che ci mettiamo, noi siamo la Juve e giochiamo in casa. Dobbiamo abituarci a vincere. Questa è la mentalità che ho visto quando sono arrivato. Con Giorgio sono molto emozionato perchè lui è una grande persona e un grande campione. Mi mancherà tanto, mancherà a tutti. E anche Paolo, è un grandissimo ragazzo. Sono felice e onorato di aver giocato con loro”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW