Connect with us

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, più Hoedt che Mustafi: Bastos però blocca il mercato in entrata

Published

on

 


Bastos blocca l’acquisto di un rinforzo per la difesa. L’addio dell’angolano, in scadenza nel 2021, è la condizione necessaria per l’acquisto di un altro centrale necessario per migliorare il reparto. Hoedt e Mustafi sono le due piste più calde in questo momento, ma tutto è legato alla cessione di Bastos. Sembrava essere imminente e lo sembra tutt’ora ogni giorno, ma la situazione è in stand-by tanto che ieri era ancora in campo a Formello. Non si è convinto del tutto ad accettare le squadre che per il momento hanno manifestato il maggior interesse: il Besiktas e l’İstanbul Başakşehir dalla Turchia e l’Al-Shabab dagli Emirati.
La Lazio conta di venderlo per regalare a Inzaghi l’ultimo tassello per completare la rosa. È molto vicino Wesley Hoedt, 26enne olandese mancino di piede. Tare lo conosce bene, lo ha preso a parametro zero dall’AZ nel 2015. È rimasto a Roma per 2 anni, lavorando anche nella prima stagione di Inzaghi, prima di alcuni dissidi e la seguente cessione per 17 milioni al Southampton. Ora vorrebbe tornare, lui ha bussato alla porta di Formello per chiederlo. La Lazio ci ha riflettuto e Inzaghi, dopo un colloquio telefonico, avrebbe anche dato il suo consenso. L’operazione si farà in prestito oneroso a un milione con diritto di riscatto a 7,5. L’altra candidatura in ballo è Mustafi dell’Arsenal. Classe ‘92, campione del mondo con la Germania nel 2014, è in scadenza nel 2021. Portali inglesi parlano già di un’offerta – di circa 10 milioni di euro – dei biancocelesti: secondo il ‘Sun‘ sarebbe pronto un contratto quinquennale per l’ex Sampdoria a 2,5 più bonus. Per fattibilità e costi dell’operazione, Hoedt rimane in netto vantaggio su Mustafi. Tutto però è legato all’uscita di Bastos: se non andrà via, i cancelli di Formello non si apriranno per alcun arrivo dall’esterno. TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Partita della Pace, le parole di Lotito e Immobile alla conferenza di presentazione

Published

on

 


Quest’oggi si è tenuta la conferenza di presentazione della Partita della Pace, iniziativa alla quale prenderà parte la Lazio con il suo bomber Ciro Immobile. L’attaccante sarà infatti capitano, insieme a Ronaldinho, di una della sue squadre che si affronteranno il 14 novembre. Alla conferenza, sono intervenuti sia Immobile che il Presidente della Lazio Claudio Lotito.

Queste le loro parole, raccolte da a Radiosei:

Lotito: “Ho accolto con favore questa iniziativa. Quando sono entrato nel mondo del calcio anche perché questo sport, con questo forte impatto mediatico, può educare e moralizzare. Viviamo un momento difficile, l’appello di pace del papa deve essere recepito da chi vive con i valori dello sport. Questa è una guerra nata per interessi geopolitici quindi queste iniziative servono peer sensibilizzare in tal senso. I valori che cerco di trasmettere al mio club e che cerco di tramandare nell’istruzione sportiva, perché al di la dei risultati del campo, dove siamo avversari e non dividere, sono trasportabili con questo sport perché insieme possiamo unire, esaltare il valore, il merito. Maradona anni fa mi ha chiesto di entrare a Formello proprio perché la Lazio incarna questi valori. Ed è stato contento di vedere l’accoglienza che gli abbiamo riservato. Il calcio non rappresenta i valori economici, ma i valori umani. lo dico sempre ai miei calciatori che devono scendere in campo con il rispetto degli avversari. Il valore di questo evento è proprio questo. Trasmettere tale messaggio ai giovani. Viva la pace”.

Ciro Immobile: “Sono felice che papa Francesco abbia scelto il calcio per mandare un messaggio così importante e sono orgoglioso di essere il capitano di una squadra. Sono contento perché giocheremo nel ricordo di Maradona che è stato capitano e rappresentante di questo evento in passato. Diego ha ispirato tanti di noi e continuerà a farlo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW