Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

CdS | Stankovic ricorda gli anni alla Lazio e all’Inter: “Insieme alla Stella Rossa le due squadre più importanti per me. Fiero della mia esperienza in biancoceleste”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Lazio-Inter è da sempre una sfida legata a molti doppio ex passati e presenti. Uno dei più celebri è sicuramente Dejan Stankovic, centrocampista che prima di approdare in nerazzurro ha vestito la maglia biancoceleste. Il serbo, in un’ intervista a Il Corriere dello Sport, ha parlato del suo lungo passato nel calcio italiano arrivando ad affermare come la Lazio e l’Inter abbiano rappresentato, insieme alla Stella Rossa, le sue due più grandi esperienze da calciatore. Così, mentre con i meneghini ha vinto tanto, Dejan dichiara come gli anni a Roma siano indimenticabili. Stankovic ricorda il suo approdo alla Lazio, la grande Lazio che ritiene avrebbe potuto vincere di più, andando anche più avanti in Champions League grazie ad un grande centrocampo, definito il migliore d’Europa. Anni d’oro quelli nella Capitale dove ogni sfida con l’Inter era una battaglia contornata, come ricorda il serbo, da un clima speciale creato dal gemellaggio con le tifoserie. Scontri durissimi quelli con i nerazzurri, come avvenuto nel 2-2 casalingo della stagione 1999/2000, da cui poi scaturì lo Scudetto, un dolce ricordo indimenticabile per Dejan tra l’attesa nello spogliatoio e la festa condivisa con i tifosi al Circo Massimo. La stagione post tricolore si aprì ancora con un Lazio-Inter, finale di Supercoppa Italiana dove Stankovic andò a segno soprattutto grazie a Veron, un maestro del centrocampo, definito dal serbo come colui che sapeva dare il pallone con il contagiri per mandare in porta. In conclusione, poi, Stankovic ricorda l’ultima sfida con l’Inter nel dicembre 2003, affermando che, anche se fosse certo di un suo approdo in nerazzurro, diede tutto giocando un grande partita come segno di rispetto verso compagni, presidente e tifosi.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

L’Udinese fa poker all’Arechi, ma in Serie B scende il Cagliari che non riesce a superare il Venezia: miracolo di Nicola che salva la Salernitana

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Dopo aver assegnato lo scudetto al Milan, che trionfa 3-0 a Reggio Emilia contro il Sassuolo, per archiviare la stagione della Serie A, mancava l’ultimo verdetto, l’ultima retrocessa in Serie B. Dopo Venezia e Genoa scende nella serie cadetta anche il Cagliari che non riesce ad andare oltre lo 0-0 a Venezia. I sardi hanno giocato praticamente tutto il secondo tempo, sapendo che l’Udinese stava vincendo con 4 gol sulla Salernitana e che gli sarebbe servito un gol per strappare i 3 punti e rimanere in Serie A. 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW