Connect with us

Per Lei Combattiamo

Club Brugge-Lazio, Inzaghi: “Soddisfatto dei miei ragazzi. Dobbiamo saper convivere con l’emergenza”

Published

on

 


Nel post partita del match di Club Brugge-Lazio, ai microfoni di Lazio Style Channel, Simone Inzaghi ha analizzato la prestazione dei suoi ragazzi: “È stata una partita difficile da preparare con tante vicissitudini, ma siamo stati bravi perchè l’importante era fare una prestazione d’orgoglio e di carattere. L’importante era non perdere una partita del genere perchè poi questi avversari li ritroveremo in casa e potremo indubbiamente fare un altro tipo di partita. I cambi? Abbiamo fatto di necessità virtù perchè avevamo mille difficoltà e poi si è aggiunto il problema fisico di Patric che all’intervallo aveva sbandamenti e conati. Pereira è arrivato oggi pomeriggio, ma è stato bravissimo come anche di Muriqi e Czyz che si è sacrificato in un ruolo non suo dando tutto quello che poteva. Sono molto soddisfatto dei ragazzi, mi dispiace che siamo venuti con dodici giocatori di movimenti più Reina e Alia, non mi era mai capitato. È un periodo d’emergenza, ma bisogna saper convivere con queste cose e sperando che non accadano più. Il rigore mi hanno detto poteva starci e non starci, ma in Europa sono molto più severi sulle trattenute. Son passate solo due partite e ne mancano ancora quattro. Ora avremo il doppio confronto con lo Zenit e dovremo interpretarlo nel migliore dei modi. Parolo lo conosciamo tutti, in questi anni ha dato tantissimo e in questa stagione sta provando a dare tutto quello che ha. Stasera è stato bravissimo perchè ha fatto il play nel primo tempo e il terzo e il centrale nella ripresa. È stato bravissimo e lo ringrazio per questo”.

Il tecnico piacentino ha poi parlato ai microfoni di Sky Sport: “I ragazzi sono stati bravi, hanno tirato fuori tutto quello che avevano. Con un pizzico di fortuna in più con le occasioni di Milinkovic e Pereira si poteva fare bottino pieno. C’e rammarico per la disattenzione sul rigore, ma al di la questo abbiamo avuto un ottimo approccio e non era semplice, loro venivano dalla vittoria con lo Zenit; per noi giorni surreali ma abbiamo dato tutto. Il punto che abbiamo preso puó pesare, sia noi che il Brugge avevamo tre punti, ma al ritorno ritroveremo giocatori importanti. Ma oggi contava la prestazione, e oggi è stata ottima”.

Infine, l’allenatore biancoceleste è intervenuto in conferenza stampa: “È stata una partita molto difficile, è un punto che ci rende soddisfatti, considerate anche le assenze e qualcuno non al meglio, come Fares e Patric. Parolo ha occupato diverse posizioni nell’arco dell’intera gara. Più volte abbiamo cambiato rapidamente il gioco grazie al palleggio dal basso. Dopo il rigore del pareggio è uscita fuori la stanchezza e c’è stata meno lucidità, è un aspetto in cui dobbiamo crescere. L’esito del girone passa dalla doppia sfida allo Zenit: sarà difficile, speriamo di recuperare uomini importanti.” 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Con la Juve rilancio per Lazzari, Patric e Vecino. In attacco torna Immobile

Published

on

 


Novanta minuti da dentro o fuori. L’avversario è al momento indecifrabile per cui sarà una partita tutta da giocare domani sera contro la Juventus. Non ci sarà turnover ma qualche cambio è naturale che Maurizio Sarri lo effettui per avere una squadra carica di energie nervose e mentali. Fra i pali rientra Maximiano che già ha giocato il turno precedente col Bologna. In difesa torna Lazzari sulla corsia di destra con Hysaj confermato sulla fascia mancina, un turno di riposo per Marusic che non era al 100%. In mezzo si riprende la maglia da titolare Patric dal primo minuto e farà coppia con Romagnoli, favorito su Casale. A centrocampo uno dei big partirà dalla panchina, dalle prove di oggi sembra poter toccare a Milinkovic con Vecino quindi che si muoverebbe alla destra di Danilo Cataldi e con Luis Alberto a completare il reparto. Davanti non ci sono dubbi sulla fascia e la maglia a Ciro Immobile, i venti minuti di domenica hanno dato segnali confortanti. Il numero 17 quindi guiderà l’attacco con Felipe Anderson a destra e uno fra Pedro e Zaccagni a sinistra. E’ un ballottaggio aperto con lo spagnolo in leggero vantaggio sull’ex Verona uscito acciaccato dalla sfida contro la Fiorentina.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW