Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Lazio, Inzaghi e quelle parole urlate alla squadra

Published

on

 


La corsa sfrenata al fischio finale verso Caicedo e i festeggiamenti insieme ai suoi ragazzi. Le immagini di gioia in campo sono il preludio all’esultanza lontano da microfoni e telecamere, negli spogliatoi dello stadio Grande Torino: «Bravi ragazzi! Per vincere partite così ci vogliono le palle! Dai!». La sintesi edulcorata del discorso di Simone Inzaghi dopo il rocambolesco 4-3 in casa granata. La porta della stanza si chiude. I giocatori biancocelesti rispondono con un boato di approvazione. L’ennesima vittoria allo scadere sotto la sua gestione. La conferma che il successo in Champions contro il Borussia Dortmund ha segnato la svolta nella stagione. La Lazio che sbanca Torino è più forte dell’emergenza legata al Covid-19 e agli infortuni. Un gruppo unito, in grado di esaltarsi nelle difficoltà e di non arrendersi mai. Oltre gli episodi negativi, oltre le amnesie difensive e gli errori individuali. Lo scorso anno era successo con il Cagliari, il Sassuolo e la Juventus. Reti pesanti nei minuti di recupero. Punti preziosi che ripagano lo sforzo di chi non molla la presa. Il 3-2 di Lukic sembrava il colpo del ko. Non per la Lazio di Inzaghi che si rialza, pareggia e vince all’ottavo minuto di recupero. «Ci abbiamo sempre creduto», sottolinea il tecnico. Quando le motivazioni fanno la differenza più dei nomi e delle etichette. «Abbiamo dimostrato che questo gruppo ha grandi qualità sia morali che fisiche – spiega Inzaghi -. Al minuto 87 qualsiasi squadra si sarebbe arresa». Un avviso ai naviganti e agli avversari.

TESTA ALLA CHAMPIONS
Su tutti Zenit San Pietroburgo e Juventus. Mercoledì prossimo la sfida di Champions League in Russia. Domenica all’Olimpico il big match con i bianconeri. Due appuntamenti da non sbagliare. E con lo spirito di ieri nulla è impossibile. «In questo momento programmare a lungo termine non è semplice. Domani (oggi, ndr) avremo l’allenamento defaticante, poi affronteremo un lungo viaggio», ricorda l’allenatore. Rispetto allo scorso anno Inzaghi, un po’ per scelta e un po’ per necessità, sta ruotando gli interpreti. E nel post gara promuove tutti a pieni voti, anche i nuovi: «Sono contento di Pereira e di Muriqi, ma anche dei subentrati. Leiva e Akpa Apro hanno dato ritmo. Caicedo, Immobile e Cataldi sono stati importantissimi. Senza le sostituzioni non avrei recuperato la partita».
Un modo per coinvolgere le seconde linee e non perdere la condizione e il ritmo partita. L’umore è alle stelle, ma anche dopo una «vittoria estremamente importante e difficile», il mister non nasconde le note dolenti: «Il secondo tempo mi è piaciuto, mentre nel primo siamo stati poco efficaci pur mantenendo il comando del gioco». Spunti per lavorare in settimana. Intanto, Inzaghi si gode un altro record: è l’allenatore nella storia della Lazio ad aver vinto più partite contro il Torino in Serie A: cinque sulle nove totali.

ilmessaggero.it

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW