Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | Inzaghi, il capitano coraggioso della Lazio che si esalta nella tempesta

Published

on

 


Navigare nei mari tempestosi può essere fatale, ma anche rafforzare. Chi ne esce fuori dà la sensazione di essere un capitano non solo coraggioso bensì pure credibile, solido, dotato di leadership. Inzaghi non è ancora riemerso dai problemi enormi nei quali si è dibattuta la Lazio nelle ultime settimane, però li sta attraversando con forza e risultati. Ad esempio: nonostante i contagiati da Covid (ieri mattina i giocatori sono stati sottoposti a nuovi tamponi in vista della trasferta di Champions a San Pietroburgo), per la prima volta dopo il lockdown i biancocelesti hanno infilato 4 partite senza sconfitte. Certo, la difesa deve migliorare, i 12 gol subiti in 6 partite sono il secondo peggiore risultato negli ultimi 60 anni, ma la posizione in classifica – in Italia e in Europa – è decisamente buona.

Tra gli aspetti che sono balzati agli occhi in quest’ultimo periodo, c’è stata l’apparente serenità con cui si è proposto Inzaghi. Non ha cercato alibi, non ha ampliato l’entità dei guai – già notevoli – piangendo su una formazione troppo rimaneggiata. Ha invece responsabilizzato chi era disponibile, usando coerenza nelle scelte relative agli uomini da schierare: non Immobile a tutti i costi contro il Torino, ad esempio, ma Muriqi; non l’affaticato Leiva bensì Parolo. Scelte adottate per sfruttare tutti al massimo. Così, dopo l’ottimo pareggio di Bruges con mezza squadra fuori, è arrivata la rocambolesca, quasi incredibile rimonta di Torino. È stata la sua vittoria numero 90 in serie A, che sommata ai 31 pareggi ha permesso al tecnico di sfondare quota 300 punti (301, per l’esattezza in 165 partite). La firma di Inzaghi sulla gestione di questa Lazio decimata potrebbe anticipare di poco l’autografo sul nuovo contratto. Nell’ultimo periodo il rapporto con Lotito, diventato difficile nel periodo successivo al lockdown e durante il mercato, si è rasserenato. In occasione dell’ultima sosta della nazionale non ci sono stati contatti perché la tensione era ancora latente; è invece probabile che la situazione si sblocchi durante il prossimo stop. Allenatore e presidente si sono convinti che sia arrivato il momento giusto. Ci sono molti dettagli da mettere a punto, tra ingaggio e durata, ma ora entrambi hanno la volontà di definirli. CorriereDellaSera\Stefano Agresti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE A | La Juventus trionfa all’Arechi: battuta la Salernitana

Published

on

 


Termina l’ultimo incontro di questa 21esima giornata di Serie A tra Salernitana e Juventus. A trionfare è stata la squadra di Massimiliano Allegri con un netto 0-3 firmato Vlahovic (doppietta) e Kostic. Con il successo odierno i bianconeri si portano a quota 26 punti in decima posizione, mentre i granata con la sconfitta rimediata rimangono in sedicesima posizione con 21 punti.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW