Connect with us

Per Lei Combattiamo

TMW | Dopo un tour de force, ora un mini rettilineo: la Lazio ritrova i giocatori e deve accelerare

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Il peggio, almeno a livello sportivo e di campo, sembrerebbe essere passato per la Lazio, ancora al centro delle doppia inchiesta sui tamponi (quella federale e quella della procura ordinaria sul laboratorio “Futura Diagnostica” di Avellino). I biancocelesti hanno dovuto affrontare due settimane cruciali – Bruges, Torino, Zenit e Juventus – soltanto con 12-13 giocatori di movimento a disposizione. Piano piano Inzaghi sta ritrovando pedine preziose, con la speranza di poter riavere, sabato prossimo contro il Crotone, Immobile, Strakosha e Leiva, bloccati dalla Asl alla vigilia della gara contro la Juventus: il brasiliano ha finito il periodo d’isolamento e ieri si è allenato da solo a Formello. Diverso il discorso per Immobile, che non ha potuto rispondere alla convocazione della Nazionale per la possibile positività al solo e solito gene “N”. Leiva e Immobile sono fondamentali per il 3-5-2 inzaghiano, mentre c’è meno frenesia per il ritorno di Strakosha, ben sostituito da Reina.
Così, dopo un tuor de force, la Lazio potrà giocarsi con tutte le carte il proprio destino. Già al momento dei calendari, la seconda metà di novembre era stata identificata come quella chiave. Come se fosse un rettilineo, tra curve e scontri diretti, in cui accelerare per capire come annata potrà essere. Sabato il Crotone allo Scida, poi la decisiva sfida di Champions contro lo Zenit all’Olimpico, quindi Udinese (in casa), Dortmund, Spezia e l’ultima del girone europeo contro il Bruges sempre a Roma. Al termine di questo mini ciclo che culminerà l’8 dicembre, ne inizierà un altro con impegni sulla carta più complicate (Hellas, Milan e Napoli entro Natale). Per questo a Formello sanno che è il momento di spingere e non avrà scuse la squadra di Inzaghi, che ora avrà di nuovo l’imbarazzo della scelta per mettere in campo la formazione.

TuttomercatoWeb.com/Riccardo Caponetti  

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Calciomercato Lazio, Muriqi vicino al Bruges: l’offerta del club belga

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La Lazio continua a lavorare sul fronte entrate, con già 3 giocatori arrivati alla corte di Sarri. Tuttavia, la giornata odierna sembra essere dedicata alle uscite. Già due annunci in mattinata da parte della Società biancoceleste, volti a comunicare due cessioni: la prima è quella di Bobby Adekanye ai Go Ahead Eagles, la seconda è quella di Denis Vavro al FC Copenaghen. Due ufficialità alle quali vanno aggiunto altre operazioni in uscita. Tra queste c’è quella di Vedat Muriqi, appena rientrato dal prestito al Mallorca e alla ricerca di una nuova sistemazione. Il club spagnolo gradirebbe un suo ritorno, la l’offerta presentata finora alla Lazio non è stata considerata congrua. Motivo per cui i biancocelesti valutano altre offerte, provenienti sopratutto dalla Turchia. L’ultima, secondo quanto riportato dall’esperto di mercato Alfredo Pedullà, è quella del Club Bruges, che si starebbe avvicinando sempre di più all’acquisto del kosovaro, grazie ad una prima offerta di 9 milioni di euro. Una trattativa entrata nel vivo che potrebbe chiudersi a breve.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW