Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | Lazio, ottimismo per Immobile: lite con Futura Diagnostica sui tamponi

Published

on

 


Torna la speranza di recuperare Ciro Immobile per l’anticipo di sabato a Crotone e, soprattutto, di averlo al massimo per la prossima di Champions contro lo Zenit. Secondo l’Ansa l’attaccante si sottoporrà alle visite di controllo nella clinica Paideia. Il che significa che è potuto uscire dall’isolamento per la positività al Covid. Resta da capire se dopo questi giorni di stop Ciro potrà essere schierato subito titolare, ma in ogni caso il suo recupero, anche per la panchina, sarebbe un gran colpo per Inzaghi.

Sullo sfondo si creano crepe tra la Lazio e quello che era il laboratorio di fiducia del club per i tamponi, il centro Futura Diagnostica di Avellino. A generare la frattura sono le inchieste della Procura della Repubblica del capoluogo irpino e della Procura federale. Il principale motivo di contrasto riguarda la comunicazione alle Asl di Roma delle eventuali positività dei calciatori. Secondo Massimiliano Taccone, presidente del Cda di Futura Diagnostica, tocca al medico della società informare le autorità sanitarie, in quanto la regione nella quale vengono effettuati gli esami (la Campania) è diversa rispetto a quella in cui hanno la residenza i componenti del gruppo squadra (il Lazio, ma per un membro dello staff anche l’Umbria). La posizione della Lazio è opposta. Spiega l’avvocato Gentile: «I tamponi devono essere effettuati in strutture pubbliche, oppure in quelle private convenzionate, il cui comportamento è regolamentato da un accordo tra regioni e Associazione Italiana Ospedalità Privata. Questo accordo prevede che il laboratorio comunichi l’eventuale positività alla Asl di competenza e all’interessato attraverso una specifica piattaforma. Poi è l’autorità sanitaria a relazionarsi con il club, che provvede all’isolamento. Doveva essere Taccone a effettuare la comunicazione, se poi lui vuole scaricare su altri questo compito è un problema suo. Ma se viene a effettuare un tampone nel Lazio, deve rispettare il regolamento della nostra regione. Che è lo stesso della Campania».

Emerge intanto la prima contestazione che la Procura federale ha fatto alla Lazio: riguarda due tamponi effettuati in ritardo nella scorsa stagione, prima ancora che il campionato ripartisse. Il protocollo prevedeva che i prelievi venissero effettuati ogni 4 giorni, invece i biancocelesti sono stati sottoposti a un test il 26 maggio e al successivo il 1° giugno anziché il 30 maggio (era un sabato). Lo stesso è accaduto la settimana successiva: tampone il 3 giugno e quindi il 9 anziché il 7 (era domenica). Una violazione che sarebbe veniale, non grave. Si tratta però di una prima parte dell’indagine: ancora non risultano contestazioni per la stagione in corso, ma arriveranno presto. CorriereDellaSera\Stefano Agresti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Hellas Verona, ufficializzato il nuovo allenatore: il comunicato del club

Published

on

 


Attraverso un comunicato diramato sui propri canali social ufficiali, l’Hellas Verona ha reso noto il nuovo allenatore che guiderà la prima squadra. Si tratta di Marco Zaffaroni, ex difensore e tecnico del Cosenza.

Di seguito il comunicato:

“Verona – Hellas Verona FC comunica di aver affidato in data odierna la conduzione tecnica della Prima Squadra a Mister Marco Zaffaroni, nato a Milano il 20 gennaio 1969.

Zaffaroni sarà affiancato da Mister Salvatore Bocchetti. Il collaboratore tecnico sarà Luigi Pagliuca. I preparatori atletici saranno Marcello Iaia e Riccardo Ragnacci. Il preparatore dei portieri sarà Massimo Cataldi. Il match analyst sarà Guido Didona.

Queste le parole di mister Zaffaroni:

‘Ringrazio il Presidente Maurizio Setti, il Responsabile Area Tecnica Francesco Marroccu e il Direttore Sportivo Sean Sogliano per la fiducia che mi hanno dimostrato. Sono orgoglioso per l’incarico ricevuto e consapevole delle difficoltà che tutti insieme dovremo affrontare e superare, per provare a risalire in classifica. Concentrerò tutte le mie forze e le mie energie al campo insieme a Mister Bocchetti, a tutto lo staff e ai giocatori. Questa lunga pausa di campionato ci permetterà di conoscerci bene e lavorare al meglio, per farci trovare pronti alla ripresa del campionato, mercoledì 4 gennaio’.

A mister Zaffaroni, da parte di tutto il Club, un caloroso benvenuto e l’augurio di buon lavoro.”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW