Connect with us

Per Lei Combattiamo

TMW | Inzaghi e i cambi tra i pali: dalla gerarchia fissa all’alternanza. Come reagirà Strakosha?

Published

on

 


Che le cose fossero destinate a cambiare, lo si poteva prevedere già dal 27 agosto, quando la Lazio ufficializzò l’acquisto di Pepe Reina. Un portiere di spessore internazionale, preso per accompagnare la crescita di Strakosha. Subito, nell’ambiente biancoceleste, sono emersi i primi dubbi su se e come sarebbe cambiata la gerarchia tra i pali. Che sembrava dover rimanere la stessa, come stabilito a inizio stagione da Inzaghi, deciso nel confermare il ruolo di numero uno per Strakosha. Così come Reina, consapevole dei suoi compiti fin dal primo giorno: “Thomas sta facendo bene da quattro o cinque anni, lo rispetto. Spero di aiutarlo. E’ il presente e futuro di questo club, io poi farò di tutto per giocare il maggior numero di partite possibile”.

L’albanese così è partito titolare e ha giocato fino alla gara con il Dortmund del 20 ottobre, l’ultima prima della tanto discussa positività al Covid. Ha vissuto un lungo periodo di isolamento, per tornare in gruppo alla vigilia della sfida di Crotone. Nel frattempo Reina si è messo in luce, conquistando i favori dell’opinione pubblica, che avrebbe voluto un cambio nelle gerarchie in favore dello spagnolo, in campo anche con lo Zenit all’Olimpico. Alla vigilia però Inzaghi aveva ribadito ancora una volta la fiducia a Strakosha: “È il nostro portiere”. Così è tornato in campo nella pesante sconfitta contro l’Udinese (sui tre gol, ha responsabilità solo sull’ultimo di Forestieri, sul suo palo) e sembrava essersi ristabilito l’ordine naturale delle cose. Invece nel post partita l’allenatore piacentino, per la prima volta in maniera mediatica, ha messo in dubbio la sua titolarità.

Per la delicata sfida di Dortmund ha scelto Reina, con cui la Lazio è ancora imbattuta e ha una media di 2 punti a partita. Nessuno ha la conferma ufficiale, ma lo scenario ora dovrebbe prevedere l’utilizzo dello spagnolo in Europa e in campionato dell’albanese, atteso dunque sabato con lo Spezia: se non dovesse esserci, sarebbe una grande bocciatura per il classe ’95, cresciuto a Formello e stimato da tutta la società. Che ci punta, per il presente e per il futuro. E anzi, considera l’innesto dell’ex Milan come un incentivo per lui e la sua maturazione. Da capire come reagirà il portiere albanese, che non aveva mai avuto un vice così forte, carismatico e con esperienza da vendere: sta a lui cogliere gli stimoli e approfittare dell’aumento della competitività durante la settimana.

Tuttomercatoweb.com

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Piscedda: “Nessun concetto di gioco è utile se non finalizzi. Sarri deve saper trovare soluzioni nei momenti di difficoltà”

Published

on

 


Intervenuto ai microfoni di Radiosei, l’ex biancocleeste Massimo Piscedda ha commentato la sfida di Coppa Italia persa ieri sera dalla Lazio per 1-0 contro la Juventus.

Queste le sue parole:

Dalla Juventus mi aspetto questo tipo di gara, dalla Lazio meno. Non ho mai capito cosa davvero volesse fare, non ho capito che indirizzo volesse dare alla prestazione. E’ andata sull’onda della Juventus che ha portato la gara dove voleva. Mi aspettavo qualcosa in più dal punto di vista del temperamento. Nessun concetto di gioco è utile se non finalizzi, ieri c’è stato da parte della Lazio un palleggio sterile. Le gare vanno interpretate, la squadra di Sarri doveva cercare di far uscire la Juve cercando poi profondità. Alcuni giocatori della Lazio non sono più abituati ad essere marcati, penso per esempio a Luis Alberto ed allo stesso Milinkovic. Un allenatore si differenzia da un altro tecnico dalle soluzioni che riesce a trovare nei momenti di difficoltà“.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW