Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | L’ex Atalanta Acquafresca: ”Mi sarebbe piaciuto essere allenato da Inzaghi”

Published

on

 


Due gare importanti attendono la squadra di Inzaghi: la gara di Coppa Italia e il match in campionato contro un avversario che negli ultimi tempi ha raggiunto degli ottimi livelli, l’Atalanta. A poche ore dalla partita di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio, in campo oggi alle ore 17:45, l’ex giocatore neroazzurro Robert Acquafresca è intervenuto in esclusiva a LazioPress.it.

Pensi che l’addio del Papu Gomez possa incidere sugli equilibri della squadra di Gasperini?

”Penso di no, ormai l’Atalanta aveva iniziato già da un po’ a giocare senza il Papu. Anche se mi dispiace po’, ha fatto benissimo ed è stato un pilastro per la squadra. Vista la vicenda che è passata, l’Atalanta è già un pò che gioca senza di lui e, comunque sia, sta portando a casa dei risultati eccellenti. Si trattava solo formalizzare la situazione, le strade erano destinate a dividersi”.

Hai dei ricordi di quando vestivi la maglia dell’Atalanta?

”Ho dei ricordi, ma purtroppo la stagione non è stata delle migliori. Mr. Gregucci e la società mi hanno voluto tantissimo, quindi sono arrivato con tanto entusiasmo. Dopo è arrivato Conte, ed essere allenati da una persona come lui fa piacere: è stata una bella piazza e ho dei bei ricordi”.

In passato alcune voci di mercato ti volevano alla Lazio, ma non c’è stato nulla di concreto. Sai dirmi qualcosa di più?

”Si, è stato in due sessioni di mercato per l’esattezza: in una io scelsi di andare al Genoa perché c’era l’Europa League, la sessione dopo non si è verificata perché io andai al Cagliari. Per una questione di tempistiche non ci fu il mio passaggio alla Lazio, ma era una comunque una buona opportunità per la mia carriera”.

Al Cagliari hai giocato con Pasquale Foggia, ex giocatore della Lazio. Hai qualche aneddoto su di lui?

”Mi ricordo che Pasquale arrivò dall’esperienza alla Lazio dove aveva fatto bene, però per lui il minutaggio non era dei più alti quindi venne a Cagliari: cosa che all’inizio trovò poi, purtroppo, anche lì le cose non andarono bene. Le scelte della società si delinearono un po’ e, anche per scelte di modulo, Pasquale venne penalizzato.  In ogni caso, era un gran bel giocatore con tanta tecnica, visione di gioco e un gran sinistro. Sono contento per lui per la carriera che sta facendo a Benevento”.

Tornando alla Lazio di oggi… c’è qualche giocatore con il quale ti sarebbe piaciuto giocare?

”Se penso ad adesso, ovviamente mi vengono in mente Immobile, Luis Alberto, Milinkovic Savic… comunque sia, la Lazio è una squadra completa. Se devo dire una cosa magari, oltre a questi grandi giocatori, mi sarebbe piaciuto essere allenato da Simone Inzaghi, che conoscevo da giocatore: ha tanto carisma ed è molto bravo nella gestione dei giocatori, oltre che in partita”.

Un pronostico per la gara di oggi.

”Non ho mai scommesso in vita mia ma è una gara dove può succedere di tutto: sono due squadre che giocano a viso aperto contro tutti e, quindi, per me fare un pronostico è veramente difficile. Sarà una gran bella partita perché sono due squadre che non si risparmiano”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW