Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | Aggancio Lazio, ritorno in zona Champions

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Sei vittorie di seguito per agganciare il quarto po- sto dopo una lunga rincorsa. Finisce 1-0 contro il Cagliari, decide il solito gol di Immobile e la Lazio entra in zona Champions. Vittoria sofferta ma i tre punti sono arrivati con merito rischiando pochissimo e sfruttando la vena di un centravanti che si conferma infallibile sotto porta.
Lazio in campo con la migliore formazione possibile e l’esordio di Musacchio dal primo minuto. Radu recupera, Correa affianca Immobile come a Bergamo, sulle fasce conferme per Lazzari e Marusic. Di Francesco cambia il Cagliari e si copre con un 3-4-2-1 inserendo Rugani, acquisto dell’ultimo giorno di mercato vicino a Godin e Walukiewicz. Difesa a tre, dunque, una novità per certi versi attesa vista la posizione di classifica dei sardi partiti a settembre con ben altri obiettivi. Nainggolan gioca accanto a Joao Pedro in appoggio all’unica punta Pavoletti. Si parte e la mossa del Cagliari sortisce gli effetti sperati, tutti dietro alla linea della palla a lottare e la Lazio fatica a costruire gioco. Immobile finisce imbottigliato nel mezzo e gli scambi stretti riescono poco per il traffico al limite dell’area sarda. Non ci sono spazi, Luis Alberto impegna Cragno in diagonale dopo una percussione di Lazzari (poco prima Ciro aveva messo paura al portiere ospite con un sinistro ravvicinato). L’arbitro Irrati sorvola su una gomitata di Lykogiannis sull’esterno, fischia poco e male innervosendo i biancocelesti per l’eccessiva fiscalità. Senza grandi sussulti si arriva al riposo sullo 0-0 e con la sensazione che serva qualcosa di più per violare il bunker organizzato da Di Francesco.
Nella ripresa l’assalto è più convinto anche se Marin s’invola tutto solo e, per poco, non beffa Reina. Immobile prepara il sinistro, Cragno respinge in angolo ma è solo l’antipasto della quattordicesima perla del suo campionato (sono otto nelle ultime dieci gare): minuto sessanta, sponda di Sergej, Ciro è freddo e infila la porta per il gol da tre punti. Inzaghi inserisce Lulic e Akpa Akpro per difendere il prezioso vantaggio. Di Francesco si affida a Simeone, Cerri e Pereiro per aumentare la potenza del suo attacco. Qualche mischia davanti a un Reina sempre sicuro, Pavoletti non coglie l’attimo, entrano anche Parolo, e Escalante e Muriqi ma per il Cagliari non c’è più tempo dopo cinque interminabili di recupero. Ora la trasferta di Milano contro l’Inter (domenica prossima) da preparare con grande attenzione. La Lazio non molla la lotta per la Champions e vuole continuare a scalare una classifica che un mese fa era diventata inguardabile.

Il Tempo/Luigi Salomone 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Partita della Pace, le parole di Lotito e Immobile alla conferenza di presentazione

Published

on

 


Quest’oggi si è tenuta la conferenza di presentazione della Partita della Pace, iniziativa alla quale prenderà parte la Lazio con il suo bomber Ciro Immobile. L’attaccante sarà infatti capitano, insieme a Ronaldinho, di una della sue squadre che si affronteranno il 14 novembre. Alla conferenza, sono intervenuti sia Immobile che il Presidente della Lazio Claudio Lotito.

Queste le loro parole, raccolte da a Radiosei:

Lotito: “Ho accolto con favore questa iniziativa. Quando sono entrato nel mondo del calcio anche perché questo sport, con questo forte impatto mediatico, può educare e moralizzare. Viviamo un momento difficile, l’appello di pace del papa deve essere recepito da chi vive con i valori dello sport. Questa è una guerra nata per interessi geopolitici quindi queste iniziative servono peer sensibilizzare in tal senso. I valori che cerco di trasmettere al mio club e che cerco di tramandare nell’istruzione sportiva, perché al di la dei risultati del campo, dove siamo avversari e non dividere, sono trasportabili con questo sport perché insieme possiamo unire, esaltare il valore, il merito. Maradona anni fa mi ha chiesto di entrare a Formello proprio perché la Lazio incarna questi valori. Ed è stato contento di vedere l’accoglienza che gli abbiamo riservato. Il calcio non rappresenta i valori economici, ma i valori umani. lo dico sempre ai miei calciatori che devono scendere in campo con il rispetto degli avversari. Il valore di questo evento è proprio questo. Trasmettere tale messaggio ai giovani. Viva la pace”.

Ciro Immobile: “Sono felice che papa Francesco abbia scelto il calcio per mandare un messaggio così importante e sono orgoglioso di essere il capitano di una squadra. Sono contento perché giocheremo nel ricordo di Maradona che è stato capitano e rappresentante di questo evento in passato. Diego ha ispirato tanti di noi e continuerà a farlo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW