Connect with us

Per Lei Combattiamo

Moggi: “Scudetto della Lazio figlio di una partita che non doveva essere giocata”

Published

on

 


L’ex dirigente juventino Luciano Moggi, è intervenuto quest’oggi ai microfoni di Radiosei commentando l’andamento stagionale della Lazio e del resto delle squadre italiane.

Queste le sue parole:

“Credo, e lo dico sin dall’inizio, che alla fine saranno i nerazzurri a vincere lo scudetto. Dato che non hanno nemmeno gli impegni europei. Tra poco, quando finiranno i turni infrasettimanali, inizierà a preparare una partita alla volta. Giocando di domenica in domenica. Conte ha il problema che gioca sempre basso. Perciò occhio alla Juventus, dopo che ha cominciato in maniera altalenante per via del cambio di allenatore, è tornata. Vincendo contro il Napoli la partita da recuperare, sarebbe a ridosso del vertice. La Vecchia Signora è la più forte del campionato, ma non ha un centrocampo che mi convince. Ronaldo spesso si arrabbia perché non gli arrivano i palloni. Gli manca Dybala, uno che se entra in campo a partita in corso può fare la differenza”

“Se la Lazio non fosse così discontinua, potrebbe ambire almeno al quarto posto. Con giocatori come Milinkovic e Immobile, potrebbe davvero imporsi. L’Atalanta è bella e ha un giocatore eccezionale come Ilicic. Anche lui se fosse continuo sarebbe eccezionale. Attenzione perché potrebbero soffrire la partenza di Gomez. Il pareggio 3-3 contro il Torino non è stato un caso. I biancocelesti sono avanti a loro nella lotta alla zona Champions League. La Roma non tira mai e spreca molte occasioni. Contro i bianconeri avrebbe dovuto fare di più. Ci sono delle cose che andrebbero gestite in base alla rosa che si ha”

In aggiunta, Moggi ha voluto riprendere la questione scudetto del 2000, dopo la sconfitta subita dalla Juventus a Perugia, che concesse ai biancocelesti di trionfare come Campioni d’Italia. Questo il su racconto riguardo la resa bianconera sotto al diluvio dello stadio Renato Curi:

“Quel campionato lì era figlio di una partita che non doveva essere giocata. Il diluvio del Curi trasformò il campo in lago. Su campi del genere giocano meglio i giocatori meno dotati. Ora si sospendono le partite solo stando alle previsioni meteo. Collina fece aspettare 74 minuti prima di prendere una decisione. I giocatori ormai erano deconcentrati. Volerla giocare è stata una scelta assurda. Zambrotta scivolò per il campo bagnato e venne espulso. L’anno dopo, quando vinse la Roma, per i giallorossi giocò Nakata che non poteva scendere in campo. Segnò e fece la differenza. Ma poi è sempre la Juventus che viene messa in mezzo a strane situazioni”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW