Connect with us

Per Lei Combattiamo

“E segnava sempre lui”: buon compleanno, re Beppe Signori

Published

on

 


La strofa della famosa canzone Rumore di Raffaella Carrà ogni laziale la interpreta canticchiando cosi: “Mi è sembrato di vedere Signori, Signori…”, per tutti i fortunati che hanno vissuto l’epoca del suo calcio, quei gol, quei rigori calciati alla “Beppe Gol”, quelle esultanze sui vetri della Curva Nord…e quella sfilata di massa l’11 giugno del 1995 verso via Novaro, in cui i tifosi laziali contestarono la partenza del giocatore tanto che l’allora patron Cragnotti dovette poi sospendere ogni tipo di trattativa con il Parma. Non è stato un semplice calciatore, è l’emblema della Lazio di quegli anni. Ed il suo posto nella ultracentenaria storia laziale se lo è ritagliato a suon di gol, ma soprattutto attraverso l’amore viscerale mostrato sempre verso questi colori.

Compie oggi 53 anni Giuseppe Signori, nato ad Alzano Lombardo, “adottato” dalla sua gente a Roma ed oggi in pianta stabile a Bologna, città di cui ha vestito la maglia per sei stagioni prima delle due esperienze in Grecia ed Ungheria.

Se a volte, con dispiacere, i più giovani ascoltano i racconti su Chinaglia con la “rabbia” di non aver vissuto i suoi anni, ecco che il sorriso si riaccende pensando a Beppe Signori: chi è nato negli anni ’80 se pensa ad un attaccante, pensa a lui. E’ stato il primo poster in camera di tanti ragazzi che in quegli anni prendevano il pallone per giocare fuori casa ed imitare Re Beppe. Sì, un re. E le prime immagini che trovi cercando sul web lo ritraggono proprio con la maglia della Lazio e la sua corona in testa.

Il legame tra lui e questi colori è uno di quelli impossibili da spiegare e che vivranno in eterno, perchè ogni bambino laziale sà chi è Giuseppe Signori, quell’attaccante mancino che senza rincorsa neutralizzava dal dischetto i portieri avversari. Un dono averlo avuto, una speranza quella di rivederlo nella capitale sotto altre vesti, seppur ormai la sua carriera ha preso una strada lontana al rettangolo verde.

E’ indubbiamente uno dei centravanti più forti e prolifici della storia del calcio e la fortuna è stata vederlo indossare la maglia biancoceleste: è stato il giocatore che ha dato lustro ad una Lazio pronta a riaffacciarsi sui grandi palcoscenici, l’orgoglio dei tifosi laziali ed il timore dei sostenitori delle altre squadre. Ha giocato in perfetta forma ed anche in condizioni fisiche precarie, ha fatto esultare, gioire ed anche piangere con il suo addio alla Lazio. Ha fatto innamorare generazioni intere. Oggi si è allontanato dal calcio, eppure i tifosi non dimenticano: in tanti infatti, attraverso i social, hanno continue dimostrazioni di affetto per lui e tanti sono coloro che hanno Beppe gol tatuato sulla pelle.

Dai fortunati che lo hanno visto giocare, ma anche dai bambini che, nonostante la loro giovane età, lo conoscono; dagli uomini che parlando al bar con gli amici e si vantano di averlo avuto, ma anche dagli avversari che lo hanno comunque sempre rispettato; da chi ama la Lazio anche grazie a lui e da chi ancora guarda i suoi gol attraverso vecchi video; da chi ha il suo nome impresso sulla pelle e da chi lo ha anche tatuato nel cuore: oggi non possono mancare gli auguri. Buon compleanno, Re Beppe…e segnava sempre lui!

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Sturm Graz-Lazio, i convocati di Sarri per la gara di Europa League

Published

on

 


Sul proprio sito web ufficiale, la Lazio ha comunicato la lista di convocati scelti da Sarri per la sfida delle 18:45 di Europa League:

Portieri: Magro, Maximiano, Provedel;

Difensori: Gila, Hysaj, Lazzari, Marusic, Patric, Radu, Romagnoli;

Centrocampisti: Basic, Cataldi, Luis Alberto, Marcos Antonio, Milinkovic, Vecino;

Attaccanti: Cancellieri, Felipe Anderson, Immobile, Pedro, Romero, Zaccagni

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW