Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | L’ex Sampdoria Volpi: “Il centrocampo della Lazio uno dei più forti in Italia. Contro il Bayern…”

Published

on

 


Dopo la sconfitta contro l’Inter e prima dell’affascinante impegno europeo contro il Bayern Monaco, la Lazio affronterà la Sampdoria nel match  in programma sabato alle ore 15:00 sul prato dell’Olimpico, per tornare a vincere in campionato e caricarsi in vista dei bavaresi. Per presentare la gara contro i blucerchiati, in esclusiva ai microfoni di LazioPress.it è intervenuto Sergio Volpi, ex centrocampista della Sampdoria, squadra in cui ha militato dal 2002 al 2008 di cui è stato anche il capitano.

 

Cosa si aspetta da Lazio-Sampdoria?

“Mi aspetto una conferma da parte della Sampdoria, sapendo che la partita è difficile, perché la Lazio è un’ottima squadra. La partita dunque sarà complicata per i blucerchiati, con la Lazio che avrà il pallino del gioco e con la Samp pronta a ripartire”.

 

È stato uno degli ultimi mediani vecchio stampo, cosa ne pensa del centrocampo della Lazio?

“La Lazio ha un centrocampo forte, tecnico e fisico. Con Leiva, Luis Alberto e Milinkovic ha tutte le qualità necessarie, penso sia uno dei centrocampo più forti d’Italia se non il più forte”.

 

Ha incrociato Inzaghi diverse volte da giocatore, come giudica il suo percorso da allenatore e dove può arrivare la Lazio in questa stagione?

“Simone ha dimostrato che allenatore è, sono anni che si conferma e dunque c’è poco da dire se non fargli i complimenti. Non è mai facile riconfermarsi. Penso che la Lazio sicuramente lotterà per un posto in Champions League”.

 

Chi potrà essere l’uomo in più della partita da entrambe le parti?

“Per la Lazio ci sono molti giocatori che potranno essere determinanti, penso a Luis Alberto, Milinkovic, Correa, Immobile… fare un solo nome è difficile, ce ne son tanti.
Per la Samp l’uomo in più invece dovrà essere il collettivo, con la squadra pronta a ripartire e pronta a far male ai biancocelesti”.

 

La sconfitta contro l’Inter e il prossimo impegno europeo contro il Bayern Monaco possono influire sul morale della Lazio?

“Contro l’Inter la Lazio ha fatto un’ottima partita, poi l’Inter ha vinto grazie anche agli episodi. C’è stato il rigore, poi il secondo gol che è scaturito da una palla rinviata che ha picchiato contro un giocatore della Lazio, all’Inter gli è girata bene anche se ha fatto una buona partita. La Lazio però ha dimostrato di stare bene, di essere una squadra che gioca, che crea occasioni e che mette in difficoltà chiunque. Le partite di Champions League, come quella contro il Bayern, dovrebbero essere uno stimolo in più per confermarsi e per far sì che il prossimo anno si possa rigiocare nella competizione europea più importante”.

 

Ha già avuto esperienze da allenatore, a quale tecnico si ispira di più?

“Non mi ispiro a nessuno in particolare. Mi piace che la mia squadra giochi e che provi a mettere sotto gli avversari. Poi di sicuro si importa sempre qualcosa che si è imparato da tutti gli allenatori avuti in carriera. Sinceramente non ho nessun punto di riferimento in particolare”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW