Connect with us

 

Esclusiva

ESCLUSIVA | Il doppio ex Poli: “Onorato di far parte della storia della Lazio. Bologna? Mi aspetto una Lazio molto arrabbiata”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Riscattarsi dopo la sconfitta europea contro il Bayern Monaco e proseguire la corsa per un posto in Champions League. Per farlo la Lazio  dovrà affrontare il Bologna nell’appuntamento del Dall’Ara fissato sabato ore 18:00. Per presentare la gara contro i felsinei, in esclusiva ai microfoni di LazioPress.it, è intervenuto Fabio Poli, doppio ex della partita e uno degli artefici della storica impresa della Lazio dei ‘meno nove’, autore del gol nello spareggio contro il Campobasso che evitò alla Lazio la retrocessione in Serie C.

 

Cosa ha rappresentato per lei quel gol e cosa si prova a far parte della storia della Lazio?

Quel gol ha rappresentato qualcosa di importante, anche se ci abbiamo messo un po’ di tempo tutti noi, come squadra, a capire quello che era successo e quello che eravamo diventati per i tifosi della Lazio. Fino ad oggi in più di 30 anni c’è sempre stata una passione nei nostri confronti veramente incredibile. Sono contento e onorato, insieme ai miei compagni, di far parte di questa storia e di questa grande società che mi auguro diventi sempre più grande.

 

Sabato c’è Bologna-Lazio, lei è un doppio ex, cosa si aspetta dalle due squadre?

Sono un doppio ex, sono nato a Bologna ma sono entrato a far parte della Lazio in modo molto caldo e molto grande, sento quindi un’appartenenza al club biancoceleste anche se nel mio cuore ci sono anche i colori rossoblù. Sabato mi aspetto un bel calcio. Mi aspetto una Lazio che vuole proseguire la sua strada per raggiungere i suoi traguardi e un Bologna che faccia una grande prestazione, poi il campo deciderà tutto. Da ex spero sia una grande partita, che venga fuori il bel calcio e che vinca la squadra migliore. Credo che troveremo una Lazio molto arrabbiata, ieri sera non ha fatto una gran bella figura anche se è stata una partita da giocare con grande stimoli e con grande voglia.

 

Il Bologna negli ultimi anni ha raggiunto sempre salvezze tranquille, cosa manca per fare quello step in più e magari diventare una nuova Atalanta?

Per diventare una nuova Atalanta manca davvero tanto. Si capisce in tante situazioni della squadra, si capisce in quello che sta accadendo a Mihajlovic, che secondo me sperava in un progetto più bello, più grande, con più prospettive future. Manca la voglia di investire, forse per quello che sta accadendo causa Covid. Manca la grande qualità, che abbiamo visto ieri sera tra Lazio e Bayern fare la differenza. Al Bologna mancano anche progetti, i quali parevano avvenire più velocemente e invece per mille situazione si sono un po’ bloccati. Per arrivare ai livelli dell’Atalanta manca progettazione come un po’ per tutte le squadre, ci vogliono dei geni per fare quei passi da gigante, della gente che capisca di calcio e che sappia investire.

 

Bologna-Lazio sarà anche Mihajlovic vs Inzaghi. Come giudica il loro lavoro?

Credo che sia tutto positivo, poi è chiaro che ci si aspetta sempre di più. Credo che in questi anni tutti e due abbiano ottenuto ottimi risultati per quello che hanno avuto a disposizione. Mi aspettavo qualcosa di più dalla Lazio in questi anni, sicuramente non ieri sera, mi aspettavo un po’ più di continuità ma credo che si debba essere contenti. Quando si arrivano ad affrontare squadre come il Bayern Monaco, la squadra più forte d’Europa e del mondo, si deve capire che si sono raggiunti dei traguardi. Per il Bologna credo che in tutto l’ambiente si vorrebbe fare qualcosa di più rispetto a questa continuità di salvezza.

 

Dove può arrivare la Lazio in questa stagione? La sconfitta contro il Bayern Monaco ha cambiato qualcosa nella testa dei giocatori?

Ieri sera è stata una dimostrazione che c’è un grande step da colmare con queste squadre, però credo che si siano viste anche ottime qualità dei giocatori, soprattutto nel reparto offensivo. È chiaro che si aveva di fronte una corazzata ma due dei quattro gol, specialmente il primo e il terzo, sono stati regali madornali, inaccettabili per una difesa che gioca in Champions. Si vedeva che c’era un po’ di paura, purtroppo può capitare di commettere questi errori. Pensavo che i giocatori fossero più rilassati invece ieri sera ho visto una Lazio tesa. Mi auguro che non ci sia demoralizzazione perché hanno giocato contro la squadra più forte del mondo, hanno perso, faranno fatica ad andare avanti però devono essere contenti di essere arrivati lì. Ora devono pensare ad andare avanti per i propri obiettivi e raggiungere di nuovo il posto in Champions League, perché credo che sia il posto giusto della Lazio in questo momento per le qualità che ha.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

Patric e la Lazio insieme fino al 2027

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Era nell’aria, Sarri lo aveva impiegato da titolare e già a gennaio era stato trattenuto proprio dall’allenatore che si oppose al suo trasferimento in Spagna. Prima criticato ed ora dalla maggior parte dei tifosi laziali, elogiato per sicuramente il suo impegno durante le partite.

In attesa dell’ufficialità, come raccolto in esclusiva dalla redazione di LazioPress.it, Patric e la Lazio hanno rinnovato oggi fino al 2027 ed è l’unico per ora, a rimanere dei giocatori che sono in scadenza giugno 2022. Un’incontro durato quasi 7 ore ieri a Formello per decidere gli ultimi dettagli, e questa mattina è arrivata la tanto attesa firma sul rinnovo del contratto. 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW