Connect with us

Per Lei Combattiamo

Ecco il Bologna (quasi) un anno dopo l’ultima prima dello stop

Published

on

 


Era il 29 Febbraio quando Lazio e Bologna giocavano la loro ultima partita in Serie A prima della lunga sosta dovuta al lockdown per via del Covid, uno stop che,  come spesso si è sentito dire in giro, ha spento totalmente le possibilità di vedere la Lazio trionfare in Serie A per la terza volta nella sua storia. Uno stop che ha diviso nettamente le due facce della Lazio, una pre-lockdown in cui qualunque squadra avrebbe avuto problemi ad affrontarla, ed una post-lockdown, in cui sono venute a galla delle gradi difficoltà per la squadra biancoceleste, soprattutto a livello di gestione delle energie e di lunghezza di una panchina che, come non mai, è stata sfornita nel mese e mezzo in cui si è conclusa la Serie A 2019-2020.

29/02/2020

Ma torniamo all’ultima gara giocata da quella Lazio che fece sognare una tifoseria intera, quella contro il Bologna giocata quasi un anno fa. Una partita sicuramente non brillante, non la migliore della lunga serie messa a segno dai biancocelesti, con due gol subiti, seppur annullati dal Var successivamente, complice anche l’assenza del perno difensivo Acerbi, che forse avrebbe fatto uno sforzo per recuperare in vista della delicatissima gara della settimana successiva contro l’Atalanta, non sapendo che, ovviamente, quella gara non si sarebbe giocata se non quasi quattro mesi dopo. Al vantaggio firmato Luis Alberto, che sembrava da qualche minuto in procinto di uscire causa lieve infortunio, si è aggiunto il gol di Correa, mettendo in ghiaccio sul 2-0 una partita che comunque, dal punto di vista del gioco, non è stata conforme al al risultato finale, ma che ha comunque portato la Lazio ad essere prima in classifica, nell’attesa dello scontro diretto di Torino tra Juventus ed Inter, che si sarebbe giocato la settimana successiva. Ma d’altronde era proprio questo il bello della squadra di Inzaghi pre-lockdown: saper portare a casa il risultato anche nelle giornate “storte”, quelle in cui sul campo non si è vista la vera Lazio. La sicurezza faceva da padrona in una situazione in cui dove si leggeva Lazio, si leggeva vittoria.

27/02/2021

A distanza di (quasi) un anno molte cose sono cambiate. La Lazio ha subito un’evoluzione, se così la vogliamo chiamare, nel momento in cui deve affrontare squadre forti (eccezion fatta per il Bayern, che anche a detta di Inzaghi è ancora troppo per i biancocelesti), ma fa ancora fatica ad esprimere il proprio gioco lì dove vengono affrontate gare con sufficienza. Se la Lazio sarà in grado di non farsi travolgere psicologicamente dalla batosta subita contro il Bayern ed, anzi, a prenderla come una lezione che può giovare alla psicologia dei ragazzi di Inzaghi, può ancora mostrare molto in campionato, cercando di riaffermarsi tra le prime quattro ed a rientrare in Champions, così come da obiettivo stabilito. E per la Champions? Sarà da vedere in quale modo la Lazio affronterà la partita. Se da una parte è vero che la palla e rotonda per tutti, dall’altra è inimmaginabile che la banda di Inzaghi riesca a fare 4 gol contro la squadra vista all’Olimpico martedì sera. Nulla è scritto, ma l’impresa è molto tosta.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lazio Under 17, vittoria dei biancocelesti sul campo del Bari: il tabellino

Published

on

 


Le giovani aquile si impongono in trasferta per 0-3 sul Bari. Il tabellino del match:

Marcatori: 15’ pt Ferrari (L), 20’ pt Gelli rig. (L), 33’ st Sessa (L)

 

BARI: De Giosa, Bruno, Cappellari, Maio, Basile, Gabriele (17’ st Forziati), Lavoratti (17’ st Sacco), Pazienza, Violante (9’ st Satalino), Limina (45’ st Carlucci), Carrozzo (9’ st Filo).

A disp.: Palmisano, Calo, Susco, Andrisani.

All.: L. De Simone

photo Antonio Fraioli

LAZIO: Renzetti, Volpe, Ferrari, Silvestri, Barone, Ercoli, Gningue, Paolocci, Ceccarelli, Gelli (40’ st Marinaj), Cuzzarella (25’ st Sessa).

A disp.: Ciardi, Stano, Cesari, Raffo.

All.: C. Terlizzi

S.S.Lazio.it 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW