Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | Lazio in crisi, Champions lontana e la rabbia di Lotito

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Tre sconfitte in quattro partite, nelle quali ha incassato 9 gol e ne ha segnati appena 3. L’hanno battuta grandi squadre come l’Inter e soprattutto il Bayern, ma anche una rivale oggettivamente inferiore qual è il Bologna. Così la Champions si allontana, assieme alla fiducia e alla serenità. La sconfitta di sabato ha aperto la crisi della Lazio, che non è solo di risultati: anzi, il problema principale è nella testa. E va risolto in fretta.
Forse per la prima volta da quando allena la Lazio, Inzaghi non è riuscito a scuotere la squadra dopo una batosta (e, inesorabilmente, ne è arrivata un’altra). Il motivo? Risposte precise non ce ne sono, ma esiste la forte sensazione che il crollo contro il Bayern sia stato vissuto malissimo dai calciatori più importanti del gruppo. Coloro i quali di solito trascinano, perché hanno qualità tecniche superiori: Milinkovic-Savic e Luis Alberto, Immobile e anche Acerbi. Attendevano il confronto con i tedeschi come una sorta di consacrazione internazionale, volevano dimostrare di fronte ai campioni del mondo che erano degni di quegli avversari. Sono stati spazzati via, quasi umiliati. E non sono riusciti a riprendersi in quattro giorni, nonostante Inzaghi abbia svolto il solito lavoro psicologico nello spogliatoio. Queste due pessime settimane hanno però anche evidenziato i limiti di organico della Lazio. Senza Luiz Felipe e Radu, la difesa è diventata impresentabile: sarebbe stato necessario un investimento rilevante in quel reparto, invece che mettere due toppe con Hoedt e Musacchio. Comincia a diventare un serio problema anche Leiva, nei confronti del quale c’è una (comprensibile) sorta di venerazione per quanto ha dato alla Lazio in questi anni. Dopo il lockdown, però, il brasiliano ha azzeccato poche gare; ha 34 anni, il club deve pensare seriamente a un sostituto adeguato anziché tentare altre soluzioni a costo zero tipo Escalante. E a Bologna si è fermato – dopo 4 mesi e 28 partite – pure l’attacco, che non rimaneva a secco dalla gara di Genova con la Samp. Non ha aiutato Muriqi, che continua a non convincere. Ha provato qualche giocata interessante Pereira, il quale reclama spazio. In questa situazione, Inzaghi non ha ancora firmato il contratto. Tutti danno per scontata la conferma, ma per il momento il passo definitivo non c’è stato. Lotito ha sofferto molto la batosta con il Bayern e non ha digerito la sconfitta di Bologna. È delu- so, arrabbiato. La Lazio ha bisogno di ripartire, chissà se domani ne avrà l’opportunità: la gara con il Torino è ancora a rischio.

Corriere della Sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Corea del Sud-Portogallo, le formazioni ufficiali

Published

on

 


A pochi minuti dal fischio d’inizio tra Corea del Sud e Portogallo, le due formazioni hanno comunicato le proprie formazioni ufficiali:

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW