Connect with us

Per Lei Combattiamo

MOVIOLA | Buona prova di Massa: primi due “rigori” nulli, giusto fischiarlo a Milinkovic

Published

on

 


L’arbitro Davide Massa della sezione di Imperia è il direttore di gara che è stato designato per il posticipo del sabato sera tra Juventus e Lazio. Match complicato dal punto di vista degli episodi, a favore dei bianconeri, che hanno protestato a lungo in diversi casi. La prestazione, però, è positiva. Pochissimi cartellini gialli, scelte giuste anche se controverse, con il VAR che non è mai intervenuto.

Ecco tutti gli episodi:

Morata e Hoedt
Lo spagnolo lamenta un fallo dell’olandese che gli appoggia una mano sulla spalla mentre entrambi corrono verso il pallone. L’arbitro correttamente non fischia, perché l’attaccante della Juventus si lascia cadere con troppa facilità.

Mano di Hoedt
Azione pericolosa della Juve, con Chiesa che viene lanciato a rete con una palla filtrante: Acerbi intercetta il pallone con una scivolata, la palla si alza improvvisamente e colpisce la mano di Wesley Hoedt ad un metro di distanza. Proteste vibranti dei bianconeri, ma l’arbitro Massa non giudica falloso il tocco (ed il VAR, quindi, non può intervenire). Il regolamento, invero, dispone che se a toccare il pallone è prima da un altro calciatore che si trova a distanza ravvicinata, non è fallo di mano.

Alex Sandro su Correa
Manca un cartellino giallo nei confronti di Alex Sandro per un colpo sul volto di Correa. L’arbitro fischia ovviamente fallo, ma non sanziona ulteriormente il bianconero.

Trattenuta di Marusic su Morata in area
Anche qui grandi proteste bianconere per una trattenuta in area biancoceleste, con protagonista sempre lo spagnolo: è di spalle e si appoggia sul montenegrino, entrambi si trattengono ma è l’attaccante a cadere a terra per primo. Massa non fischia e lascia correre.

Rigore Juventus
Fallo netto di Milinkovic che aggancia la gamba sinistra di Ramsey in area di rigore

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

La S.S. Lazio onora la Memoria dei perseguitati della Shoah e delle vittime dell’odio

Published

on

 


Come riportato sul sito biancoceleste, la Lazio ricorda le vittime dell’Olocausto:
La Società Sportiva Lazio, Ente Morale, ricorda con commozione e onora la Memoria dei bambini, delle donne e degli uomini perseguitati della Shoah e vittime dell’odio. Non verranno mai dimenticati e continueremo a sentirli presenti, vivi, in ogni singolo istante, impegnandoci concretamente per dare luce alla Memoria e spegnere l’odio e la discriminazione in tutte le forme ottuse e violente in cui si manifestano ancora, ogni giorno“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW