Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA “A.MA.MI.” | Lotito: “Credo ancora in un calcio didascalico e moralizzatore. Dobbiamo educare i giovani” – FOTO

Published

on

 


PRESIDENTE CLAUDIO LOTITO – “Per chi è cresciuto avendo ricevuto una educazione cristiana, vedere questi filmati fa molto male. Io non sono riuscito a vederlo tutto perché fa male assistere a questi scemi. La differenza tra uomo e bestia sta nella razionalità, noi dobbiamo educare i giovani e i bambini al rispetto dei valori cattolici e cristiani. Ho sempre parlato di calcio didascalico e moralizzatore, mi sono sempre posto questo obiettivo e di riportarlo nel calcio. In primis la dignità va rispettata, ed oggi è venuta meno. Oggi l’educazione di una volta nelle scuole si è persa. Se una persona è educata solo su quello che è l’ambito materiale, creiamo soggetti che non si interrogano sul perché delle cose. Il calcio, dal mio punto di vista ha questo compito di allenare il fisco ma soprattutto la mente, in vista di quello che sarà la vita dopo. La Lazio ha messo in campo una serie di azioni per sostenere i suoi atleti. L’incremento del comparto femminile è stato da me voluto per fare entrare in simbiosi il comparto maschile e quello femminile al fine di creare condizioni favorevoli per la crescita nel sistema calcio”. 

CAROLINA MORACE – “Il filmato mi ha fatto rimanere scioccata e credo che abbia generato negli uomini un po’ di vergogna. Mentre noi donne abbiamo provato umiliazione. Come pensiamo che un paese rispetti le donne se ancora oggi ci sono le prostitute per strada, crediamo davvero che a loro faccia piacere stare li? Ci sono cose evidenti che possono cambiare la cultura del Paese. E’ vergognoso vedere donne per strada a vendere il proprio corpo”. 

PRESIDENTE SPORT E SALUTE VITO COZZOLI – “Sono qui per darvi un saluto da padrone di casa. Noi teniamo particolarmente a queste attività, e vorrei ringraziare il Presidente Claudio Lotito per la sensibilità con cui aderisce a certe iniziative. Con queste attività dimostriamo che il calcio può dare tanto alla comunità. Nel 1996 fu aprovato la legge sulla violenza sessuale e quello fu un passo importante e oggi voglio ricordarlo. Ringrazio anche l’allenatrice Carolina Morace per tutto quello che fa con la Lazio Women. Questa giornata è fondamentale”. 

VICE PRESIDENTE CANGEMI “E’ un momento importante e di grande attenzione in un clima complicato. Ci troviamo in una crisi mondiale che sta avendo delle ripercussioni importanti sulle donne, in campo del lavoro e per quel che riguarda crisi d’identità. Le donne sono una risorsa importanza. Le Istituzioni hanno un ruolo fondamentale nel coordinamento. La S.S. Lazio non è la prima volta che promuove certe attività, sono 4 anni che insieme alla Regione Lazio lavora per contrastare certi fenomeni di violenza. La Lazio è la società che meglio rappresenta queste attenzioni che ho richiamato. Cerchiamo un momento di partecipazione con le famiglie stesse”.

SUOR PAOLA – “Accogliamo le donne violentate ed emarginate dalla società. Le donne sanno vedere il mondo con occhi diversi e devono essere tutelate. Io nella mia casa famiglia mi pongo l’obiettivo di ridare la speranza alle donne e reinserirle nella vita sociale aiutandole a fare le madri e aiutandole a riessere donne. 

FRANCESCO ACERBI – “Vedendo anche il video sono rimasto molto scioccato perchè parla da solo quanto sia inaccettabile la violenza sulle donne. Sono qui per condannare ai massimi libelli questi atti, al pari di un omicidio. Lo sport e la musica danno una forte spinta emotiva e fanno bene alla mente e alla salute. Bisogna ribadire che è necessario denunciare e non bisogna avere paura di farlo. Ho la pelle d’oca a commentare queste immagini”. Il difensore biancoceleste è stato poi premiato dal Presidente ARGOS come Ambasciatore delle Buone Azioni.

AVVOCATO VITTORIO PALAMENGHI – “Il video che abbiamo visto indica due elementi importanti: inzanzitutto bisogna denunciare e questo si può fare grazie agli ultimi interventi legislativi; poi l’altro messaggio è riferito ai 7 anni che dimostrano che se pur lentamente i tempo processuali si stanno accorciando”.

PRESIDENTE ARGOS – “Ringraziamo il Presidente Lotito per questa iniziativa, che va ad inserirsi nel percorso delle buone azioni, fatto di diverse strade che però portano ad unico obiettivo: regole, rispetto, ordine, volersi donare, armonia e inclusione. Appena mi è stata presentata ho pensato subito ai tre grandi pilastri uniti: musica, sicurezza e sport che insieme potevano creare una grande miscela di una fortissima potenza. Lo sport è fondamentale per far capire quanto conta il rispetto e il lavoro di squadra. Serve sempre uno spirito collettivo per dire a gran voce NO alla violenza sulle donne

Lunedì 8 marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, la S.S. Lazio e l’ Associazione delle Forze di Polizia ARGOS lanciano un messaggio per combattere insieme la piaga della violenza sulle donne e della violenza di genere. Fenomeno ancora drammaticamente diffuso e che va contrastato con ogni mezzo per garantire un presidio di legalità e giustizia, anche attraverso iniziative di sensibilizzazione mediatica, di corretta informazione e di educazione per le giovani generazioni. Inizia la conferenza stampa, tra i presenti: il Presidente Claudio Lotito, l’allenatrice della Lazio Women Carolina Morace, il Vice Presidente del Consiglio Regionale del Lazio Pino Cangemi, Suor Paola, Francesco Acerbi. A presentare l’incontro Anna Falchi, accompagnata da altri rappresentanti dello spettacolo come: Antonella Lualdi, Antonella Interlenghi, Daniela Fazzolari, Linda Batista, rappresentanti delle Istituzioni, dei Corpi di Polizia, del mondo sportivo, giornalistico e televisivo.

 

Altri scatti dell’evento, accompagnati dalla didascalia In occasione della Giornata Internazionale della Donna, presentata l’iniziativa “A.MA.MI.”, sono arrivati tramite i canali social della Lazio, che ha voluto dunque dedicare un post a questo evento.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da S.S. Lazio (@official_sslazio)

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Massimo Maestrelli e la Curva intitolata a papà Tommaso: “Chiamale se vuoi… Emozioni” | FOTO

Published

on

 


Oltre al successo della Lazio contro lo Spezia per 4-0, la giornata di ieri è entrata di diritto nella storia biancoceleste. Prima del match contro i liguri, è stata intitolata ufficialmente la Curva Sud a Tommaso Maestrelli, allenatore della Lazio vincitrice del primo Scudetto. Al taglio del nastro, oltre al Presidente della Lazio Claudio Lotito, era presente anche il figlio di Tommaso, Massimo Maestrelli, che ha ricevuto un targa commemorativa.

Questa mattina, lo stesso Massimo, ha ricordato la giornata di ieri attraverso Instagram. L’immagine pubblicata è accompagnata dal messaggio in ricordo di papà Tommaso: “E chiamale se vuoi… Emozioni, Babbo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Max (@max_mauri)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW