Connect with us

Per Lei Combattiamo

TMW | L’uomo degli ultimi minuti salva la Lazio: c’è ancora vita grazie a Caicedo

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Nel 2018 all’Ezio Scida poteva regalare alla Laziol’aritmetica qualificazione in Champions, poi sfumata nello scontro diretto con l’Inter la settimana seguente. Non l’ha fatto perché quella domenica Caicedo sbagliò tutto solo davanti a Cordaz. Ieri, invece, ha trafitto il portiere rossoblù con un super destro imprendibile sotto la traversa. Da Crotone a Crotone, il cerchio di Caicedo si è chiuso con una rete pesante. Perché la Lazio all’84 minuto nel match di ieri era praticamente fuori dalla corsa al quarto posto, mentre ora – seppure consapevole degli ostacoli – rimane una delle candidate. Tutto grazie a Caicedo, che nell’esultanza rabbiosa ha poi sfogato tutta la sua amarezza per il poco minutaggio concessogli da Inzaghi: nel 2021, su 1080 minuti disponibili, ne ha giocati soltanto 358‘. “Mi continuo ad allenare al massimo per aiutare la squadra, anche se il mister ha scelto i titolari”, ha commentato ieri subito dopo il triplice fischio il Panterone, leader silenzioso e uomo squadra. Non perde mai occasione per rimarcare questo aspetto del suo carattere, anche ieri l’ha ribadito: “Non è la mia vittoria ma di tutto il gruppo, stiamo passando un momento delicato”. La Lazio si è aggrappata all’ultima spiaggia con l’uomo dei minuti finali, quello che in questi anni ha sempre messo l’ultima parola sulle partite. Da quando veste il biancoceleste, ha segnato 8 volte dall’80esimo in poi: 4 in questa stagione (Torino, Juventus, Zenit e Crotone). E addirittura, se si considera solo il recupero, ha fatto meglio di Renato Cesarini (6 a 5), da cui deriva il nome della famosa ‘zona Cesarini‘. A Roma si ormai si chiama in un altro modo, come ha sottolineato la Lazio sui social: “Voi conoscete le regole della zona Caicedo…”. Subito il commento della moglie del 32enne: “Sì, le conosciamo…”. Anche se uno del genere, meriterebbe di giocare di più. Magari dall’inizio, non solo nel finale.

TuttomercatoWeb.com/Riccardo Caponetti  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Urbano Cairo: “Questa volta io e Lotito la pensiamo alla stessa maniera. Al calcio serve sostegno”

Published

on

 


Il Presidente del Torino, Urbano Cairo, ha commentato, al telefono con l’ANSA, gli emendamenti presentati in Parlamento per aiutare il calcio: “Premesso che come molti sanno spesso mi capita di non essere d’accordo con Lotito, stavolta la pensiamo alla stessa maniera. La situazione è sotto gli occhi di tutti: il nostro è un mondo che vive da tempo difficoltà, molto aggravate negli ultimi anni dalla pandemia. Certo, sono stati fatti sbagli, ma errori di gestione se ne fanno anche in altri settori della società, che pure ricevono aiuti rilevanti dallo stato: penso al tax credit per il cinema, ad esempio (incentivo che peraltro vede escluse le TV come la 7 che danno lavoro a 500 persone con le loro trasmissioni e la cui occupazione andrebbe tutelata come quella del cinema dove il ministro della cultura Franceschini prese molto a cuore i problemi del settore riuscendo ad ottenere supporto).

Il discorso della rateizzazione fiscale per le società, che non è a fondo perduto come i tax credit ma una semplice dilazione, ha un senso, tra l’altro, anche come sostegno ad un comparto che contribuisce in larga parte al mantenimento degli altri sport. Quanto all’idea di modificare la legge Melandri e prolungare da tre a cinque anni la durata dei diritti tv, non è certo un assist a un’emittente TV o un’altra. Qualsiasi persona di buon senso capisce che è una sacrosanta opportunità per chi investe di ottenere un guadagno grazie alla continuità del progetto. E di conseguenza consente a chi vende di ottenere di più. Mi pare elementare da capire, e se non sbaglio funziona così anche all’estero. In Spagna, ad esempio, dove i diritti tv li valorizzano bene, gli anni di durata sono appunto cinque e sei per quelli internazionali”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW