Connect with us

Per Lei Combattiamo

Daniel Guerini, il ricordo di Cairo: “Ragazzo d’oro, non volevo lasciarlo andare via”. Il figlio Federico: “Era voluto tornare a Roma per giocare nella Lazio”

Published

on

 


Tramite la Gazzetta dello Sport, il Presidente del Torino, Urbano Cairo, ha voluto ricordare il suo ex giocatore tragicamente scomparso in un incidente stradale, Daniel Guerini:

Era un giocatore di grandi qualità, ma era soprattutto un ragazzo d’oro. Sono dispiaciutissimo. Daniel era arrivato al Torino qualche hanno fa. Voleva avvicinarsi alla famiglia e così per qualche stagione lo abbiamo prestato, ma anche la scorsa estate, quando è andato alla Lazio, non volevo lasciarlo andare via” – racconta il presidente granata – “Era amico di mio figlio Federico, hanno anche giocato qualche volta insieme, si sentivano e si mandavano spesso messaggi. Sono vicino alla famiglia, ai genitori in particolare, e rivolgo loro le mie più sincere condoglianze“.

Dopo le parole del numero uno granata, arrivano anche le parole del figlio Federico rilasciate a Gazzetta.it che ricorda Daniel come un ragazzo che, tra le altre cose, aveva voluto fortemente il ritorno a Roma per giocare nella Lazio seppur non si fosse mai dimenticato del Torino a cui era rimasto molto legato. Federico Cairo lo ricorda come uno dei migliori talenti del 2002 capace di accarezzare il pallone grazie ad una predisposizione naturale per il calcio.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Onorato: “Prenderemo una decisione sul Flaminio. La Lazio è libera di fare lo stadio altrove”

Published

on

 


Intervenuto ai microfoni di Radiosei, Alessandro Onorato l’assessore Alessandro Onorato si è espresso in merito alla situazione Flaminio legata alla Lazio.

Queste le sue parole:

“Parlando di impianti, è inutile discutere di Flaminio se il progetto non c’è. Il Comune di Roma è pronto ad affiancare e supportare il progetto, a seguire l’iter. Ma se il progetto non c’è, non possiamo parlarne.

Ovviamente il presidente Lotito è liberissimo di prendere o non prendere in considerazione il Flaminio, ci mancherebbe. Non vogliamo darlo per forza alla Lazio. Anzi, se Lotito avesse intenzione di farlo altrove, ci dicesse dove e siamo pronti a dare la stessa attenzione che abbiamo dato alla Roma. Lazio e Roma con stadi di proprietà sono un miglioramento importante. Fare uno stadio non è una passeggiata, ecco perché è giunta l’ora di non parlare del Flaminio tanto per parlarne. Ci sono troppe cose in ballo, troppi problemi da risolvere per banalizzare. Se la Lazio non mostrerà interesse, troveremo comunque un modo per ristrutturare il Flaminio. Tanto più che lo abbiamo messo tra le opere per i prossimi. Europei di calcio. Speriamo ovviamente di andare comunque a dama e di restituire l’impianto alla città e di esserci per vederlo. In chiusura, fortunatamente al Parco Lenzini la targa è al suo posto e speriamo possa rimanere li tranquilla per sempre.” 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW