Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

GdS | Lazio-Torino aperta l’inchiesta, Cairo: “Meglio così, noi inappuntabili”

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Il caso Lazio-Torino ha una nuova puntata. Dopo le motivazioni della sentenza della Corte d’appello federale pubblicate martedì, ieri la Procura Figc ha aperto un’inchiesta sul comportamento del club granata prima dell’incontro del 2 marzo all’Olimpico contro la Lazio, non disputato in seguito allo stop della Asl del capoluogo piemontese per i casi di Covid-19 nel Toro. Si tratta, da quanto filtra dalla stessa Figc, di un atto dovuto che ricalca quanto accaduto al Napoli, finito sotto indagine per la gara non giocata contro la Juve e che ha visto poi archiviare il fascicolo a suo carico.

“BENE, SI FACCIA CHIAREZZA”

Nelle motivazioni della sentenza che ha stabilito che il match andrà rigiocato (respingendo dunque il ricorso della società biancoceleste che chiedeva il 3-0 a tavolino), la Corte, pur dando ragione al Torino, aveva censurato alcuni comportamenti del club «che sembrano finalizzati all’unico fine di ottenere (…) il rinvio della disputa delle gare», tirando in ballo anche «furbizia» e «lealtà». Parole messe nero su bianco che il procuratore Giuseppe Chinè non ha potuto ignorare, disponendo quindi l’avvio di un’indagine, nonostante nell’ultimo mese non avesse mai riscontrato gli estremi per farlo. Dal Torino non filtra comunque alcuna preoccupazione. Il presidente Urbano Cairo si è detto «contento sia stata aperta un’inchiesta, anche se è un atto dovuto. Sarà così possibile dimostrare come il Torino si sia comportato in maniera inappuntabile». Poi, a proposito del legale della Lazio che martedì aveva parlato di «truffa», ha aggiunto: «Valuteremo anche se querelare l’avvocato Gentile per le sue dichiarazioni».

Gazzetta dello Sport  

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdS | Festa Lazio, quinto posto per 55.000

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Un grande pubblico saluta i biancocelesti: campionato concluso davanti alla Roma.

Come riportato dal Corriere dello Sport, notte d’altri tempi con il popolo biancoceleste che torna a riempire l’Olimpico. Erano 55.000 i tifosi presenti per mandare un messaggio a Lotito: serve una Lazio ancora più ambiziosa nella prossima stagione.
Ieri partenza schock dei biancocelesti, il Verona segna con Simeone e Lasagna. Poi la rimonta: Cabral, Felipe e Pedro. Hongla acciuffa il pari.

Immobile è per la quarta volta re dei marcatori. Lo precede, nella storia della Serie A, solo Nordhal: nessun attaccante italiano era mai riuscito nell’impresa. Ha vinto Sarri, applaudito sotto la Curva Nord, perché bastava un pareggio per finire quinto e piazzarsi davanti alla Roma (terzo anno di fila per la società). La qualificazione in Europa League può essere la base per costruire un futuro radioso, a patto di accontentarlo sul mercato e magari ribaltando il destino attraverso la conferma di un top player come Milinkovic, forse al passo d’addio nella scia di Leiva, Strakosha, Luiz Felipe e probabilmente Acerbi.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW