Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lazio, alla vigilia di Pasqua quasi sempre belle sorprese nell’uovo: il bilancio dell’ultimo decennio e di mister Inzaghi

Published

on

 


Archiviata l’ultima sosta per gli impegni delle Nazionali da qui al termine della stagione, da oggi parte il rush finale del campionato. Sono rimaste da giocare dieci gare, undici per alcune squadre che hanno da recuperare una partita. Tra queste c’è la Lazio, che dovrà recuperare la sfida casalinga contro il Torino. I biancocelesti sono in lotta per il quarto posto, ultima posizione utile per partecipare alla prossima Champions League. La quarta posizione, ora occupata dall’Atalanta, dista solamente sei punti, tre in caso di successo nel recupero contro i granata. Sarà una lotta fino alla fine, con quattro squadre a contendersi un solo posto. Chi sbaglia di meno la spunta.

Alla vigilia di Pasqua riprenderà la Serie A. Per oggi infatti è in programma l’intera 29° giornata, con la Lazio che ospiterà, allo Stadio Olimpico di Roma, lo Spezia. I biancocelesti vengono da due vittorie consecutive in campionato (Crotone e Udinese) con l’obiettivo, non solo di portare a casa i tre punti, ma anche di centrare l’ottava vittoria di fila in casa, dopo i successi contro Napoli, Fiorentina, Roma, Sassuolo, Cagliari, Sampdoria e Crotone. Con la vittoria nell’ultima sfida contro il Cagliari, la squadra di Italiano ha interrotto un mese senza successi, con tre pareggi e tre sconfitte. Ora si trova a sette punti dal terzultimo posto, in lotta ancora per la salvezza.

 

IL BILANCIO DELL’ULTIMO DECENNIO ALLA VIGILIA DI PASQUA SORRIDE ALLA LAZIO

Nell’ultimo decennio la Lazio è scesa in campo ben otto volte alla vigilia di Pasqua, trovando quasi sempre belle sorprese dentro l’uovo. Solamente in due occasioni non si è giocato: nel 2016 a causa della sosta di due settimane per le festività di Pasqua e l’anno scorso, nel 2020, ha causa dell’interruzione forzata del campionato per la Pandemia da Coronavirus che ha colpito tutto il mondo. Il bilancio degli otto incontri sorride alla Lazio, vincendo la metà delle sfide (quattro), con due pareggi e due sconfitte. Nelle prime cinque sfide, dal 2011 al 2015, sulla panchina biancoceleste ci sono stati tre allenatori differenti: 2011, 2012 e 2014 Edoardo Reja, 2013 Vladimir Petković e 2015 Stefano Pioli. Se gli ultimi due, nell’unica sfida prima di Pasqua, hanno portato a casa i tre punti vincendo 2-1 all’Olimpico contro il Catania (Petković) e 1-3 in casa del Cagliari (Pioli), le tre sfide di Reja sono in totale equilibrio: una vittoria, un pareggio e una sconfitta. La vittoria risale al 7 aprile 2012 quando, allo Stadio Olimpico di Roma, grazie ai gol di Candreva, Mauri e Ledesma, i biancocelesti si imposero per 3-1 sul Napoli. Il pari avviene nel 2014, sempre in casa, per 3-3 contro il Torino. Una gara ricca di emozioni: due volte in vantaggio i biancocelesti, prima con Mauri e poi con Candreva, vengono ripresi dai gol di Kurtić e Tachtsidīs. All’89° Ciro Immobile, in maglia granata, porta avanti il Toro ma, nei minuti di recupero, Candreva trova il gol del definito pareggio e della sua doppietta personale. La sconfitta invece arriva alla vigilia di Pasqua 2011 quando, allo Stadio San Siro di Milano, l’Inter rimonta il gol su rigore di Mauro Zárate, grazie alle reti di Wesley Sneijder e Samuel Eto’o (2-1).

Esattamente cinque anni fa, era il 3 aprile 2016, e Simone Inzaghi diventava l’allenatore della Lazio. Oggi contro lo Spezia sarà la quarta partita sulla panchina biancoceleste alla vigilia di Pasqua, visto che lo scorso anno non si è giocato. Il bilancio delle tre gare degli anni precedenti è equilibrato come quello di mister Reja: una vittoria, un pareggio ed una sconfitta. I tre punti sono arrivati alla vigilia del 1° aprile 2018 quando, allo Stadio Olimpico, i biancocelesti ospitarono il neopromosso Benevento. Immobile (doppietta), Caicedo, De Vrij, Leiva e Luis Alberto i marcatori del netto 6-2. L’anno prima, nel 2017, nella trasferta in casa del Genoa, è arrivato invece il pareggio. 2-2 il risultato finale allo Stadio Luigi Ferraris, con i padroni di casa in vantaggio per due volte con Simeone e Pandev, recuperati dai gol di Lucas Biglia allo scadere del primo tempo, e di Luis Alberto nei minuti finali. Infine nell’aprile del 2019 è arrivata la clamorosa sconfitta casalinga contro il Chievo già retrocesso per 1-2. L’obiettivo di mister Inzaghi contro i bianconeri oggi sarà, non solo quello di portare a casa i tre punti, ma di portare anche a suo favore il bilancio dei successi alla vigilia di Pasqua, per iniziare al meglio questo nuovo decennio.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Scarico per i titolari e breve fase tattica

Published

on

 


Dopo la sconfitta di ieri arrivata ieri all’Allianz Stadium, nella gara che ha sancito l’eliminazione della Lazio dalla Coppa Italia per mano della Juevntus, i biancocelesti sono subito tornati in campo, in preparazione del match che vedrà impegnati gli uomini di Sarri lunedì sul campo dell’Hellas Verona. A Formello nel pomeriggio i titolari di ieri hanno svolto lavoro di scarico, mentre le riserve hanno lavorato dal punto atletico, prendendo poi parte ad una breve fase tattica.

Successivamente è stata la volta della consueta partitella a campo ridotto, prima con le stesse squadre della parte tattica, poi anche mischiate.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW