Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | Ciro scaccia le streghe

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Ciro al 96’ scaccia le «streghe». Partita folle, tra rigori segnati, sbagliati, Var, un arbitro, il giovane Ghersini che lascia in pratica la direzione a Banti davanti alla televisione: Lazio-Benevento finisce 5-3 per caso, con i biancocelesti capaci di dominare il campo per sessanta minuti, avere la possibilità di segnare il 5-1 su rigore ma, dopo l’errore di Immobile dal dischetto, stesso crollo di Bologna. Le «streghe» si portano sul 4-3 e, nei sei minuti di recupero, hanno il pallone del clamoroso pareggio grazie ai demeriti della difesa laziale, sorpresa dall’orgoglioso arrembaggio fi- nale degli ospiti.
Sfida incredibile, con Pippo Inzaghi a guidare i suoi e Simone davanti alla tv per colpa del Covid. Tutto e il contrario di tutto dentro 97 minuti con i biancocelessti che, alla fine, conquistano il quinto successo di fila restando agganciati al treno Champions. Tra l’altro è la nona vittoria di fila all’Olimpico, non succedeva dalla stagione 1949-’50 con Sperone in panchina.
Cronaca ricchissima, a cominciare dall’inizio della Lazio che aveva fatto presagire una domenica tranquilla. Immobile, scatenato in avvio, colpisce un palo, determina l’autorete di De Paoli e raddoppia poco dopo infilando Montipò con tocco dolcissimo. Il 3-0 segnato su rigore da Correa, per gentile concessione di Ciro (fallo del portiere sul Tucu) sembrava aver chiuso i giochi. Ma la Lazio si è complicata la vita con un finale di tempo distratto fino all’eurogol di Sau. Si va al riposo sul 3-1, quando sarebbe stato più giusto un passivo più pesante per il Benevento: tant’è la Lazio è capace di tutto. Così quando Correa ha servito l’assist per Immobile ma Montipò ha realizzato il secondo autogol di giornata (4-1), la sfida sembrava ai titoli di coda. Nemmeno per sogno, perchè Milinkovic è stato azzoppato in area e Banti al Var ha richiamato Ghersini per concedere il secondo penalty alla Lazio. Ciro si è fatto ipnotizzare dal portiere ospite, fallito il 5-1 la partita della banda di Simone Inzaghi è finita con l’arrivo di un violento acquazzone sull’Olimpico. L’ingresso di Parolo e Lulic non aiuta, Superpippo risponde con Lapadula e Caldirola, il Var Banti concede un rigore dubbio al Benevento (presunto fallo di Marusic su Ionita), Viola porta le «streghe» sul 4-2. Lapadula in mischia segna il 4-3 ma Ghersini, ancora richiamato al Var, annulla per un fallo su Immobile. Non ci si capisce più nulla fino al 70’ quando Akpa-Apro e Muriqi entrano al posto di Luis Alberto e Correa: fine dei giochi con tutta la qualità in panchina. Lazio surclassata fino alla rete del 4-3 di Glik, ancora su angolo. Farris si accorge dei problemi sui palloni alti e inserisce Hoedt per le ultime mischie al posto dello stralunato Akpa. Si rischia, Reina è pronto, poi Parolo s’invola e concede a Ciro la doppietta (151 gol in A, 146 con la Lazio) che cancella la rimonta del Benevento. Ora Napoli e Milan in quattro giorni per provare a non mollare la lotta Champions.

Il Tempo  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lazio-Fiorentina, Tare: “Non sono previste operazioni sul mercato”

Published

on

 


Prima del match dell’Olimpico tra Lazio e Fiorentina il ds biancocelesti Igli Tare è intervenuto ai microfoni di DAZN. Queste le sue parole:


“Non la vedo come un’occasione unica, ma come una partita da vincere per dare seguito al campionato perché per dare un significato importante alla vittoria di martedì dovrebbe essere stasera la possibilità di portare a casa i tre punti. 
Se avevamo idea che fosse così? È ovvio che uno quando fa certe scelte le aspettative sono quelle, ci voleva il tempo. Un anno e mezzo era dovuto, un conto è giocare in una piazza piccola un conto in una grande con aspettative importanti. È una cosa diversa e lui sta rispettando tutte le aspettative. Finché sarà aperto tutto può succedere, ma in questo momento non è previsto alcun intervento” 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW