Connect with us

Per Lei Combattiamo

Primavera Tim Cup, Aquilani nel post gara: “Primo tempo perfetto, poi ci sta che in una finale la tensione si abbassi. Guerini era laziale ma ci voleva molto bene o oggi sarà contento per noi”

Published

on

 


Nel post partita della finale di Coppa Italia Fiorentina-Lazio, ai microfoni di Sportitalia, ha parlato il tecnico dei toscani Alberto Aquilani: “I complimenti li prendo ma vanno fatti ai ragazzi. Questo è il terzo successo di fila. Come ho detto prima c’è modo e modo di vincere. A livello giovanile sono convinto che devi proporre qualcosa che rimane. Oggi il primo tempo è stato perfetto, con coraggio e personalità e questi sono aspetti che ogni tanto vengono, ogni tanto no, ma è normale: son ragazzi di 17/18 anni. Primo tempo è stato straordinario. L’abbiamo preparato così e li abbiamo messi in difficoltà proprio per questo motivo giocando con due mediani invece che uno e quindi portando una mezzala più avanti e liberando lo spazio dietro. Il secondo gol è la fotocopia di quello che avevamo preparato. Potevamo fare il terzo, il quarto. Poi ci sta che in una finale la tensione si abbassi un po’. Perché questi ragazzi sono abituati a non perdere e giocare per vincere cambia. Ci sta però l’aspetto importante è la voglia di non prendere gol. Io sono entusiasta di questi ragazzi, mi auguro che faranno i calciatori. Io predestinato? Roberto De Zerbi è una persona che stimo tanto. A me dicono che son bravo ma senza i miei collaboratori non farei questo. Marcello Quinto, mio collaboratore, è un giocatore che ha giocato per Roberto. Ho una grande stima verso di lui, lo sanno tutti. Il campionato è una maratona, al contrario di oggi che era una partita secca. Una maratona dove ci sono alti e bassi e purtroppo a questa età se non hai una qualità eccelsa puoi rischiare di fare figuracce come abbiamo fatto nelle ultime partite, loro l’hanno capito e mi auguro che non mollino. La strada è lunga. Oggi ho visto i genitori di Daniel in tribuna, sono legato a loro in maniera incredibile. Non se se quello che dirò se dispiacerà, io l’ho allenato e ci sfottevamo sempre, ci volevamo bene, io volevo bene a lui e nonostante sia laziale oggi secondo me sarà contento. Mi dispiace tanto per i suoi amici, ma secondo me sarà contento”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

L’Italia batte l’Ungheria e si qualifica alle Finals di Nations League

Published

on

 


A Budapest gli Azzurri vincono contro la squadra allenata da Rossi e si aggiudica la qualificazione alle Finals di Nations League. L’Italia sblocca la partita nel primo tempo con Raspadori che sfrutta un errore della difesa ungherese. Nella ripresa Dimarco realizza la rete del 2-0 contro l’Ungheria.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW