Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | Lotito vede Inzaghi: la firma è vicina

Published

on

 


Otto anni fa, il 26 maggio 2013, la Lazio vinceva il derby più importante della storia contro i rivali cittadini, Lulic al settantunesimo minuti faceva diventare leggenda quella squadra guidata da Petkovic in una sfida che consegnò la sesta Coppa Italia della storia ai biancocelesti. Oggi, in quella data così bella per tutti i laziali, i tifosi potrebbero avere un altro regalo dal destino: il rinnovo triennale di Simone Inzaghi che ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Ma andiamo con ordine perchè ieri è stata un’altra giornata convulsa tra indiscrezioni, speranze qualche certezza. Quando nel primo pomeriggio è arrivata l’annuncio della firma di Gattuso con la Fiorentina, le azioni di Inzaghi sono cominciate a risalire anche se, in realtà, non erano mai scese. Certo, qualche scintilla tra Lotito e Simone c’è stata, come dimostrano le parole di domenica sera dopo la sconfitta di Reggio Emilia da parte del tecnico biancoceleste, ma da qui a raffigurare come un rapporto definitivamente incrinato, ce ne passa. Come in tutte le famiglie, marito e moglie litigano, magari minacciano di andarsene, poi basta una carezza da parte di uno dei due e tutto rientra. Oggi nel tardo pomeriggio ci sarà il redde-rationem, per usare un latinismo caro al presidente, è tornato l’ottimismo, le nubi si sono diradate e, a meno di clamorosi ribaltoni, peralto sempre possibili con Lotito, ci sarà la fumata bianca. Il contratto sarà da 2.3 milioni a stagione, più basso di poco rispetto all’offerta iniziale ma, senza Champions e con il Covid-19 ancora nell’aria, tutte le società stanno cercando di razionalizzare i costi. Sta per prevalere la mozione dei sentimenti (anche il diesse Tare rimarrà), Lotito è troppo legato a quel tecnico che si è cresciuto in casa, il primo ad aver accettato di ridursi l’ingaggio da giocatore nel 2004 ai primi vagiti dell’ attuale gestione, così come Simone non è ancora in grado di tagliare il cordone ombelicale con mamma Lazio. Un club che ha amato da subito, una città di cui si è innamorato, i colori biancocelesti sono diventati una seconda pelle. È chiaro che non si può escludere neppure la rottura: per richieste economiche o tecniche esagerate di Inzaghi o per la voglia di Lotito di stravincere in questa lunga trattativa. Solo, in quel caso, la successiva cena fissata anche con la famiglia di Simone salterebbe e il presidente proverebbe a riallacciare i contatti con Mihajlovic, Sarri, Conceiçao o Spalletti, tra i nomi accostati alla Lazio in questi mesi in cui l’accordo con Inzaghi sembrava prima fatto e poi saltato. Un’ipotesi che non piacerebbe ai tifosi e nemmeno alle due parti: la firma è vicina. Intanto il club manager Angelo Peruzzi è stato operato per ricostruire il ginocchio che lo ha fatto soffrire per anni. La sua permanenza alla Lazio non è in dubbio anche se, come accade ogni anno, ci sarà bisogno del solito incontro con Lotito per ribadire la voglia di avere più spazio decisionale all’interno del club. Piccoli problemi che saranno risolti nelle prossime settimane nonostante qualcuno abbia indicato Marco Parolo come suo possibile sostituto. La vicenda Peruzzi è rinviata, ma oggi sarà il giorno della conferma di Inzaghi a meno di un nuovo ribaltone che, però, non conviene a nessuno. Un altro 26 maggio da vivere col fiato sospeso ma tutti sperano in un nuovo lieto fine. Il Tempo/Luigi Salomone

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Compleanno Manzini, gli auguri della Società biancoceleste: “Un’intera vita dedicata alla Lazio” – FOTO

Published

on

 


Quest’oggi compie 82 anni lo storico club manager della Lazio Maurizio Manzini. Collaboratore del club dal 1971, ma in vesti ufficiali dal 1988, Manzini è il prototipo della lazialità per la dedizione e la passione mostrata in tutti questi anni di servizio. Il club manager biancoceleste ha vissuto sulla propria pelle tutte le tappe storiche di questa gloriosa Società, contribuendo alle sconfitte quanto ai successi maturati negli anni. In occasione del suo compleanno, la Lazio ha voluto omaggiarlo porgendo i personali auguri a Manzini sui propri canali social scrivendo: Buon compleanno Maurizio Manzini. Un’intera vita dedicata alla Lazio”.

Di seguito il post della Società biancoceleste:

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW