Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio Women, il pensiero di Katia Serra: “Öhrström ottimo acquisto, ma servono altri rinforzi. Martin farà tanti gol anche in Serie A”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


La Lazio Women, con un anno di ritardo, riabbraccia la Serie A. Le biancocelesti, guidate da un coach di rilievo internazionale come Carolina Morace, dopo una stagione iniziata tra alti e bassi sono riuscite a rialzarsi tornando nel grande calcio e conquistando in un colpo solo promozione e vittoria del campionato. La Serie A chiama, la Lazio risponde presente all’appello con i primi movimenti di mercato, ben sei acquisti, che manifestano chiaramente il desiderio della società capitolina di rimanere tra i top club a lungo. Per parlare del prossimo campionato e delle prospettive future delle biancocelesti, LazioPress.it ha contattato in esclusiva Katia Serra, la Consigliera FIGC divisione femminile ed opinionista di Tim Vision.

La stagione si è conclusa da qualche settimana, ora è tempo di calciomercato. Dopo l’arrivo di Guarino sulla panchina dell’Inter, si aspetta  grandi colpi dalle società italiane?

Credo che tutte le squadre ancora non siano complete, quindi mi aspetto abcora l’arrivo di qualche altra straniera di grande. L’ Inter e la Juventus devono perfezionarsi in questo senso e non sarei sorpresa se altre squadre andassero in quella direzione. Penso ci possa essere l’arrivo di qualche grande calciatrice straniera, siamo ancora all’inizio del mercato”.

Rimanendo su Rita Guarino, nuova allenatrice dell’Inter reduce da un campionato straordinario con la Juventus. Il suo trasferimento sposta gli equilibri della Serie A o è ancora troppo presto per dirlo?

“Penso che lei sarà fondamentale, però per quanto riguarda lo Scudetto lo vedo prematuro sia perchè ci sono squadre più attrezzate sia perché ora bisognerà capire quale sarà la rosa che avrà a disposizione. In ogni caso, l’ Inter parte leggermente indietro rispetto alla Juventus, il Milan, la Roma o il Sassuolo e per colmare questo gap ci sarà bisogno di un po’ di tempo seppur mi auguri per i nerazzurri che questa scelta in panchina possa accelerare i tempi per raggiungere questo obiettivo”.

Spostandoci sulle neopromosse, tra cui figura anche la Lazio Women. Il prossimo campionato sarà più equilibrato o ci sarà ancora un ampio divario tra le varie compagini?

“Sarà un campionato equilibrato, molte squadre parteciperanno alla lotta salvezza”.

La Lazio ha già messo a segno sei innesti. Sono sufficienti per rafforzare l’organico o ne serviranno altri?

“Direi che serve qualche altro rinforzo. Sicuramente l’arrivo di Öhrström in porta è un ottimo acquisto, la società biancoceleste ha portato a casa una giocatrice molto forte in un ruolo come quello del portiere fondamentale. Inoltre, la Heroum è una per ora che ha militato in Italia e mostrato il suo valore. Al momento, la campagna acquisti della Lazio è positiva, ma mi aspetto che la squadra venga completata con qualche altro colpo”.

Nel reparto offensivo, la società biancoceleste ha prelevato dalla Roma CF Julia Glaser. Le 15 reti messe a segno quest’anno dalla svizzera sono un bottino sufficiente per la Serie A?

“Il divario tra Serie A e B è enorme, c’è un grande salto tra le due categorie.  Inoltre, mi viene da dire che questa è giocatrice che deve crescere sotto il profilo atletico e la velocità di gioco, bisognerà capire quanto la ragazza riuscirà ad adattarsi a questi aspetti che in massima serie sono superiori. Per quanto riguarda la capacità realizzativa e la capacità di coprire la palla e far salire la squadra le sue qualità sono innegabili, ma per ciò che riguarda il dinamismo e la velocità atletica in Serie A deve ancora migliorare”. 

Il prossimo campionato della Lazio ripartirà con Carolina Morace al comando. Possiamo dire che è l’allentrice il vero punto forte delle biancocelesti?

Certamente ha un grande valore per la Lazio sia per le sue conoscenze che per la sua esperienza nel calcio femminile. È chiaro che questo valore deve essere supportato da una squadra all’altezza, questa è una condizionale imprescindibile. Ribadisco comunque che la Morace è un valore aggiunto per la Lazio”.

L’ultima domanda è su Adriana Martin, capocannoniere della Serie B la passata stagione. Potreste riconfermarsi nel massimo campionato ambendo magari a bissare il titolo?

“Diventa difficile saperlo perché la categoria diversa farà la differenza, però sicuramente farà molti gol. Ha tutte le qualità per figuare bene in Serie A”. 

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | L’ex Bologna Castellini: “Sarri mi piace, la Lazio darà fastidio. Il Bologna ha bisogno di Mihajlovic”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Fra qualche giorno Lazio e Bologna daranno il via al loro campionato, sfidandosi sul campo dell’Olimpico domenica 14 agosto per accaparrarsi i primi tre punti della stagione. Per l’occasione, abbiamo raggiunto Marcello Castellini, ex difensore del Bologna, per una breve intervista.

Finalmente ricomincia il campionato e la Lazio affronterà il Bologna, sua ex squadra. Cosa si aspetta da questo match?

E’ l’inizio del campionato, quindi sicuramente saranno partite non attendibilissime, nel senso che le squadre purtroppo ancora non sono complete. Il mercato sarà aperto fino alla quarta giornata e sarà così per tutte le squadre, quindi diciamo che sarà un inizio difficoltoso e altalenante per tutti, come abbiamo visto in Coppa Italia, dove molte squadre di Serie A hanno faticato. Sarà una partita complicata sotto tutti i punti di vista sia per la Lazio che per il Bologna.

Per quanto riguarda il Bologna, pensa che il progetto della società avrà continuità?

E’ chiaro che ad oggi la condizione fisica di Mihajlovic sta falsificando un pochino quello che è il percorso del Bologna. Speriamo che il mister come abbia superato il primo step superi anche il secondo, che è il più importante, e riprenda in mano una squadra che ha bisogno di lui sia come persona che come allenatore. Credo che il Bologna abbia bisogno di una figura importante come lui, speriamo torni il prima possibile.

Come pensa che si piazzerà il Bologna in questa stagione?

Sono un po’ di anni che si parla di questo famoso decimo posto. Reputo questo campionato ancora più difficile di quello dell’anno scorso, specialmente con il mercato che sta facendo la società: al momento ha venduto giocatori molto forti e ancora non ha preso giocatori perlomeno conosciuti. Magari quei due/tre ragazzi saranno una sorpresa, ma c’è bisogno di qualcosa di più importante. Ad oggi non vedo la squadra da decimo posto, la vedo leggermente indebolita rispetto allo scorso anno. 

Nella sua carriera ha militato anche nella Sampdoria, che affronterà la Lazio alla quarta giornata. Come vede il percorso dei biancocelesti nelle prime cinque partite, in cui incontreranno anche big come Inter e Napoli?

La cosa più interessante della Lazio è che è al secondo anno di Sarri, quindi sarà più facile seguirlo rispetto allo scorso anno. Sono stati acquistati giocatori interessanti e, anche se la Lazio non parte fra le favorite per piazzarsi lì davanti, penso che nel corso della stagione potrà dare molto fastidio. E’ una squadra interessante e a me Sarri piace molto, si vedrà molto di più la sua mano quest’anno. 

Pensa che la Lazio potrà migliorare la posizione in classifica della scorsa stagione?

Migliorare non saprei, altre squadre hanno fatto una campagna acquisti interessante e si sono rinforzate, vedi la Roma o la Fiorentina. Secondo me, però, con un anno di maturazione in più migliorerà decisamente la qualità in campo.

L’anno scorso la squadra ha avuto problemi nel reparto arretrato. Lei ha giocato come difensore centrale, come giudica i nuovi acquisti in difesa? 

Romagnoli è un giocatore di esperienza, non è semplice giocare nel campionato italiano, specialmente dietro. E’ il ruolo più difficile da ricoprire, ma la Lazio ha preso dei giocatori interessanti e secondo me si vedranno dei miglioramenti.

Un’ultima domanda sulla stagione che sarà. Quest’anno ci sarà una lunga sosta invernale per via dei Mondiali, che piega pensa che prenderà il campionato italiano?

Sarà una novità. La preparazione delle squadre è chiaramente diversa da quella degli altri anni e nel periodo di sosta si potrà fare un ricarico di lavoro con i presenti. E’ un percorso che tutti affronteranno per la prima volta, è anche difficile farsi un’opinione in merito.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW