Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Sarri ritrova Ciro ma la Lazio stenta

Published

on

 


Altro passo indietro. Sarri urla e riprende in continuazione i suoi. Col Meppen, formazione di serie c tedesca, finisce 1-1 come col Padova nell’ultima uscita ad Auronzo. Un risultato deludente, ma soprattutto una squadra lenta, ansiosa e prevedibile. Forse troppo preoccupata di fare le cose che chiede il tecnico. Nella velocità del pallone, di stare alti in difesa e compatti tra i reparti. «Riprendete le posizioni, le posizioni», urla in continuazione l’allenatore, soprattutto nei confronti di Milinkovic e Luis Alberto. Riprende soprattutto lo spagnolo che, a porta vuota, ha tentato il colpo di tacco, mandando la palla fuori. È su tutte le furie, il toscano. Oppure quando Mau richiama Felipe Anderson, reo di aver tenuto troppo la palla tra i piedi. Non bene, insomma. Qualcosa si è visto, come l’impegno e una certa “verve” di Muriqi li davanti nel primo tempo, ma è davvero troppo poco. Anche perché all’inizio del campionato mancano appena sedici giorni. Non proprio tanti. E la situazione, notando quanto si è intravisto ieri, non sembra essere un aspetto positivo. Ma il tempo per rimettere le cose in ordine c’è.

SCIUPONA

I big appena rientrati in gruppo hanno fatto il loro ingresso in campo nel secondo tempo. Per loro l’attenuante di essere appena tornati dalle vacanze e di aver lavorato da soli quattro giorni. Correa (espulso nel finale per doppia ammonizione per qualche parola di troppo, una decisione esagerata anche perché l’argentino non era affatto nervoso, tutt’altro) si è impegnato sulla fascia esterna, Immobile lo stesso, anche se l’attaccante napoletano si è divorato due gol davvero semplici. Non solo. Re Ciro ha anche fallito un rigore a quattro minuti dalla fine. La vittoria non avrebbe cambiato nulla, solo reso meno amaro questo test, con una formazione, il Meppen, che ha giocato in modo forse troppo ruvido per essere un’amichevole. La Lazio va a sprazzi, con alcune buone individualità, ma è troppo disordinata ancora. Da dimenticare la rete dello svantaggio dopo 14′, tutta sulle spalle di Luiz Felipe che, distrattamente, ha consegnato il pallone a Kruger che si è involato in area, battendo Strakosha. La riposta quattro minuti dopo con Muriqi che pareggia con un bel colpo di testa su assist di Felipe Anderson.

TAMPONI

La forte sensazione è che ci siano giocatori non all’altezza della situazione. Sarri è in pressing su Tare, che sta cercando di portare Basic (imminente il suo arrivo) e Kostic (anche lui bloccato dopo l’incontro con l’agente Ramadani), ma deve uscire qualcuno oltre Kamenovic (extra) in prestito. Gli indiziati sono Correa, Everton e Inter (in gran risalita) e Muriqi, sul quale ci sono Valencia e Eintracht. Caso tamponi: fissata per il 7 settembre l’udienza dinanzi al Collegio di Garanzia presso il Coni per Lotito (lo difenderà il prof. Vaccarella con una sentenza sui “tonni rossi”) e i medici Rodia e Pulcini. Il Messaggero/Daniele Magliocchetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lazio-Fiorentina, Tare: “Non sono previste operazioni sul mercato”

Published

on

 


Prima del match dell’Olimpico tra Lazio e Fiorentina il ds biancocelesti Igli Tare è intervenuto ai microfoni di DAZN. Queste le sue parole:


“Non la vedo come un’occasione unica, ma come una partita da vincere per dare seguito al campionato perché per dare un significato importante alla vittoria di martedì dovrebbe essere stasera la possibilità di portare a casa i tre punti. 
Se avevamo idea che fosse così? È ovvio che uno quando fa certe scelte le aspettative sono quelle, ci voleva il tempo. Un anno e mezzo era dovuto, un conto è giocare in una piazza piccola un conto in una grande con aspettative importanti. È una cosa diversa e lui sta rispettando tutte le aspettative. Finché sarà aperto tutto può succedere, ma in questo momento non è previsto alcun intervento” 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW