Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Repubblica | Sarri, allarme rosso: la squadra non gira, ancora un pari

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

L’amaro ritorno dei campioni. Dopo aver conquistato l’Europa davanti agli oltre sessantamila spettatori di Wembley, nel silenzio della rocca forte di Marienfeld Immobile e Acerbi si sono ripresi la Lazio. Per la prima volta da inizio stagione Maurizio Sarri ha potuto schierare i due azzurri, entrati a inizio ripresa nella quinta amichevole estiva contro il Meppen (terza divisione tedesca) finita 1-1. Per Ciro, non un ritorno brillante con un paio di errori di troppo, tra cui quello a 5′ dalla fine su rigore conquistato da Correa: anche per l’argentino, neo campione d’America, un rientro da dimenticare con l’espulsione a tempo scaduto. Non sono arrivati i passi in avanti attesi, la Lazio è ancora lontana dalla creatura che vuole Sarri, poco soddisfatto dalla prestazione. «<Fate girare la palla più velocemente»>, <<trovate le posizioni giuste», ha urlato durante tutto il primo tempo, apertosi con il vantaggio di Krüger dopo un goffo errore di Luiz Felipe. Al 19′ il pareggio con il tap-in facile di Muriqi su cross basso di Felipe Anderson, sostituito a metà ripresa da Correa. Il Tucu ha chiesto la cessione, ma il suo entourage non ha ancora portato a Lotito offerte convincenti. L’Inter ci sta pensando, così come Everton e Leicester: tanti rumors che, a due settimane dall’inizio del campionato, devono però trasformarsi in atti concreti. Finché non andrà via Correa, il mercato della Lazio non subirà una sterzata. Perché l’uscita dell’argentino, valutato 35-40 milioni, permetterebbe di superare il blocco dell’indice di liquidità, che al momento non consente di tesserare alcun giocatore. Inoltre il ds Tare è impegnato anche sul fronte degli esuberi, visto che ci sono 18 giocatori da piazzare: anche da loro possono arrivare risorse utili per riempire le casse biancocelesti. LaRepubblica/Riccardo Caponetti

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lazio, Evacuo: “Cancellieri giocatore molto forte con un futuro roseo davanti. Sarri esalta gli esterni, è un buon innesto”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

L’ex calciatore biancoceleste Felice Evacuo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel per parlare di Lazio. Più nello specifico, l’ex attaccante, si è soffermato sul nuovo arrivato Matteo Cancellieri, sul prossimo campionato di Serie A e su due singoli biancocelesti, Francesco Acerbi e Ciro Immobile. Queste le sue parole: “Cancellieri è un giocatore molto forte con un futuro roseo davanti. Sarà un banco importante di prova per lui. È un giovane di prospettiva, potrà affrontare al meglio questo salto della sua carriera.

Sarà importanti avere molte alternative in una stagione come la prossima, Sarri poi è un allenatore che esalta gli esterni e quindi Cancellieri è un buon innesto.

Acerbi ha dimostrato di essere un buon difensore, se la Lazio decidesse di trattenerlo non sbaglierebbe. I biancocelesti avranno tutte le carte in regole per giocarsela con le altre concorrenti, poi la Serie A è un campionato particolare.

Immobile è un calciatore che si mantiene sempre in ottima forma, fin quando sarà così farà la differenza nella Lazio”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW