Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Corriere della Sera | Green pass obbligatorio per scuola, trasporti e università: cosa cambia dal 1º settembre

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Dal primo settembre cambieranno le regole relative al Green Pass e al suo utilizzo nei luoghi chiusi. Principalmente, le nuove normative riguarderanno e scuole, università e mezzi di trasporto (aerei, navi e treni). IN merito aigli aerei, dal primo settembre sarà obbligatorio il green pass per tuti i voli nazionali, mentre per i voli in Europa er già necessario dal 6 agosto scorso. Per viaggiare in Italia servirà quindi aver ricevuto almeno una dose di vaccino o essere guaiti dal Covid, oppure un tampone negativo. Per navi e traghetti la certificazione verde sarà necessaria per i mezzi che effettuano trasporto interregionale. Per i treni l’obbligo riguarda solo Intercity, Intercity notte e Alta Velocità e non per i treni regionali. Sarà necessario anche su autobus (che collegano più di due regioni), noleggio con conducente, metro e bus urbani (con trasporto locale). Ad essere esenti da tali normative, i minori di 12 anni e i soggetti non vaccinatili per motivi di salute. le aziende di trasporto e le compagnie aeree dovranno verificare l’effettivo possesso della certificazione.

Riguardo alla scuola, tutto il personale è tenuto a possedere il green pass e ad esibirlo. Chi non rispetterà tale disposizione terrà considerato in assenza ingiustificata. Al quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro verrà sospeso e il dipendente scolastico non percepirà più lo stipendio, con la sostituzione di supplenti. Il green pass non sarà invece obbligatorio per gli studenti, ma rimane necessario l’uso della mascherina e il distanziamento sociale. Il personale universitario si sottoporrà alle stesse norme di quello scolastico, mentre per gli studenti delle varie facoltà sarà necessario possedere il green pass ed esibirlo per presenziare alle lezioni.

Corriere della Sera

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lazio, Cabral sarà riscattato e resterà anche Kamenovic: i dettagli

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Sarri ha dato l’assenso al riscatto di Cabral. Come riporta Il Corriere dello Sport, l’ultima partita col Verona ha spinto la Lazio a chiedere a Mau una rivalutazione. Lotito e Sarri hanno concordato il nuovo rinnovo non solo intendendosi su ingaggio e durata, il tecnico ha strappato garanzie di mercato. Dunque è credibile il fatto che si sia espresso favorevolmente su Cabral, forse preferisce puntare su un calciatore già conosciuto che può costare 4-5 milioni. La strategia della Lazio prevedere il rientro del giocatore dal prestito, a luglio ritratterebbe sul prezzo con lo Sporting Lisbona. Cabral aspetta solo il via per festeggiare l’inattesa conferma. Il tecnico biancoceleste rivaluterà Kamenovic in ritiro. Lotito, dopo l’esordio del serbo con il Verona, ha chiesto a Mau di riconsiderare la sua permanenza, sarà fatto in ritiro. La società continua a credere nel ragazzo, imposto nel mercato invernale. Kamenovic partirà per il ritiro di Auronzo, il manager Kezman avrebbe valutato la partenza in caso di esclusione. In ritiro dovrà confermare i progressi e convincere del tutto Sarri che può rendersi utile. 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW