Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lazio-Roma, Stefano Mauri: “Volevo sempre vedere la coreografia dei tifosi: era uno spettacolo poterla osservare”

Published

on

 


Alla vigilia della sfida tra Lazio e Roma, nel match program biancoceleste uno dei protagonisti del 26 Maggio, Stefano Mauri,  è stato intervistato a proposito della gara. Ecco le sue parole:

Hai giocato tantissimi derby di Roma. Com’era la tua giornata tipo nel giorno di una stracittadina?

La mia giornata tipo di un derby non cambiava rispetto alle altre, c’era più attesa e tensione perché è una gara attesa da tutta la città. Il giocatore sa che deve dare qualcosa in più. E’ una partita diversa dalle altre, ma l’approccio alla partita e ciò che si fa nel giorno della gara non cambia. Volevo sempre vedere la coreografia dei tifosi laziali perché era uno spettacolo poterla osservare“.

Hai segnato tre gol nel derby di Roma. Puoi provare a raccontarci quelle tre reti e le emozioni che hai provato in quei momenti?

Segnare rappresenta sempre un’emozione particolare e farlo durante un derby è ancora più emozionante ed importante. Un giocatore non vede l’ora di segnare nel derby. Sono passati tanti anni prima che segnassi il primo gol. E’ stata una liberazione e sono corso sotto la curva dai miei tifosi, sapevo che ci tenevano tanto e volevo condividere con loro l’emozione“.

Che partita ti aspetti domenica?

Mi aspetto una partita molto bella da vedere: ci saranno due squadre allenate da tecnici appena arrivati. C’era molto entusiasmo in estate, ma ora Roma e Lazio hanno avuto battute d’arresto. Sarà comunque una gara divertente, bisognerà vivere questa partita allo stadio, perché vederla da casa è completamente diverso“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Caso Juventus, il ministro dello sport Abodi: “Non sarà la sola, bisogna fare pulizia”

Published

on

 


Il ministro dello sport Andrea Abodi è intervenuto alla presentazione del Codice di Giustizia sportiva Figc oggi al Coni parlando anche del caso Juventus e della necessità di “fare pulizia”. Queste le sue parole:

“Il caso Juventus? Si tratta di un club che probabilmente non rimarrà il solo e questo ci permetterà di fare pulizia. Abbiamo bisogno di sapere presto cosa sia successo e che vengano assunte decisioni per ridare credibilità al sistema, nel principio dell’equa competizione. Ed è evidente che negli ultimi anni non è successo”.  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW