Connect with us

Per Lei Combattiamo

CdS | Reina, monetina e fair play: nessuna replica

Published

on

 


Questa è violenza da condannare, reprimere e sanzionare. Pepe Reina sotto attacco della Curva Nord dell’Atalanta, gli è piovuto di tutto addosso e una monetina l’ha colpito in testa. L’arbitro Guida, colmo dei colmi, l’ha ammonito per perdita di tempo dopo il primo lancio di oggetti. Reina, intorno al 90′, sull’1-2, dopo un bolide Malinovskyi finito fuori, aveva esultato inoffensivamente per il pericolo scampato. Si stava preparando per un rinvio, si è fermato perché dalla Curva era iniziato il tiro al bersaglio. Ha ritardato la rimessa in gioco per raccogliere un rotolo di nastro adesivo nero, tutto si sarebbe aspettato tranne che il signor Guida estraesse il giallo. È intervenuto Acerbi per difendere i diritti del portiere, inutilmente. Da lì a poco, mentre Pepe protestava per l’ammonizione, gli è arrivata in testa la monetina. È rimasto a terra per alcuni secondi, si è massaggiato in testa, si è rialzato, si è inginocchiato di nuovo. Dolorante,, avvilito, si è rimesso in piedi, ha sgombrato l’area piccola dagli oggetti lanciati dalla Curva e da campione di fair play ha proseguito a giocare, chissà quanti avrebbero perso tempo rotolandosi per terra. Reina ha rinviato al minuti 91 e 53 secondi, al minuto 93 e 02 secondi è arrivato il tiro di De Roon. Adesso è auspicabile l’intervento del Giudice Sportivo, i fatti potrebbero portare quantomeno ad una squalifica del settore (se non dello stadio) e ad una multa. Corriere dello Sport.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW