Connect with us

Europa League

EUROPA LEAGUE – L’AVVERSARIO | Tutto quello che c’è da sapere sul Galatasaray

Published

on

 


Vincere per strappare il pass diretto agli ottavi di finale di Europa League dando continuità alla bella vittoria di domenica sera contro la Sampdoria. Questo l’obiettivo della Lazio che, dopo aver ritrovato il sorriso in campionato, è chiamata a ripetersi in campo europeo con il Galatasaray per chiudere in vetta il gruppo E, compiendo anche un salto in avanti importante nell’ottica complessiva della stagione. Vincendo, anche di misura, i biancocelesti, infatti, oltre ad accedere direttamente agli ottavi di finale, eviterebbero una doppia sfida andata e ritorno nel mese di febbraio contro una terza classificata dei gironi di Europa League. Gli ingredienti per una serata ricca di emozioni ci sono tutti, agli uomini di Sarri il compito di trasformare le aspettative in fatti concreti.

L’avversario

A far visita alla Lazio, come anticipato, sarà il Galatasaray, compagine con un rendimento diverso non lineare tra campionato ed Europea League. Se nel gruppo E di UEL, infatti, i turchi hanno all’attivo tre vittorie e due pareggi con sette gol fatti e tre subiti (stesso dato della Lazio), in patria i giallorossi stanno offrendo un rendimento sotto le aspettative. Nelle ultime cinque uscite entro i confini nazionali, sono arrivati solamente 4 punti, frutto di una vittoria un pareggio e ben tre sconfitte, che relegano gli uomini di Terim al settimo posto con soli 23 punti in classifica, a meno sedici dal Trabzonspor capolista. Con la lotta per il titolo ormai lontana, dunque, l’Europa League può tramutarsi così nell’ obiettivo stagionale primario con la sfida di domani dell’Olimpico che, in tal senso, assume una valenza speciale. Milinkovic e compagni sono avvisati: per portare a casa i tre punti servirà la prestazione perfetta.

La probabile formazione

Galatasaray (4-3-3): Muslera; Van Aanholt, Marcao, Nelsson, Yedlin; Atalay, Kutlu, Antalyali; Akturkoglu, Diagne, Feghouli.

All.: Fatih Terim

Le stelle

Una squadra esperta, brava nell’abbinare alla qualità dei singoli una fase di non possesso molto attenta ed organizzata. Queste le doti principali del Galatasaray che in fase offensiva potrà contare su un tridente molto temibile. I primi a spiccare sono indubbiamente Akturkoglu, turco classe ’98 che in stagione ha collezionato già 26 presenze totali con 6 reti e 5 assist complessivi, e Diagne, centravanti senegalese rimasto in panchina nel match d’andata, ma capace di mettere a segno già 4 gol e 2 passaggi decisivi. Ultimo, ma non per importanza, il franco-algerino Feghouli che, oltre ad aver all’attivo già 4 centri stagionali, può vantare un gran baglio d’esperienza maturato con le maglie di Valencia e West Ham.

I precedenti

La sfida di domani sarà il numero 7 tra la Lazio ed il Galatasaray: al momento il bilancio è di 2 vittorie per i biancocelesti, 1 pareggio e 3 successi dei turchi, l’ultimo dei quali arrivati nell’ultimo confronto della prima giornata. Più nello specifico, all’Olimpico sono andati in scena 2 confronti: in entrambi i casi a prevalere sono stati i capitolini, bravi ad imporsi in sfide sempre molto intense, spesso povere di gol. Ad eccezione del 3-1 del febbraio 2016, nelle restanti sei gare sono state siglate solamente sei reti. Infine, per quanto riguarda gli allenatori, per Sarri il match di domani sarà il secondo incrocio contro il Galatasaray, mentre Terim, al momento, ha affrontato la Lazio tre volte raccogliendo una sconfitta, ai tempi della Fiorentina, e due vittoria, l’ultima alla guida dei turchi e l’altra nel settembre 2001 quando sedeva sulla panchina del Milan.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Europa League

EUROAVVERSARIE | Vittorie per Sturm Graz e Midtjylland. Il Feyenoord cade in casa del PSV

Published

on

 


Messa alle spalle la seconda settimana con impegni europei, sono tornati i vari campionati in questo weekend, ultimo prima della sosta per gli impegni delle Nazionali. La Lazio, dopo il k.o. in casa del Midtjylland, si è rialzata subito, conquistando tre punti in casa della Cremonese grazie allo 0-4 firmato Ciro Immobile, autore di una doppietta, Sergej Milinkovic-Savic e Pedro. La squadra di Sarri non è stata l’unica del Gruppo F di Europa League a vincere.

Le prime due euroavversarie dei biancocelesti a scendere in campo sono state Sturm Graz e Feyenoord. I bianconeri austriaci, nel match casalingo contro l’Austria Lustenau, hanno conquistato il successo con il risultato di 2-0. Una rete per tempo, con il vantaggio siglato da Prass al 24°, ed il raddoppio all’83° da Fuseini. Complice la sconfitta del LASK nella giornata di ieri, lo Sturm Graz aggancia così il secondo posto a quota 18 punti dopo 9 giornate di campionato. Al primo posto sempre il Salisburgo con 22 punti.

Il Feyenoord invece, era impegnato ad Eindhoven contro il PSV. Il match, ricco di gol ed emozione, si è concluso con la vittoria dei padroni di casa per 4-3. Vantaggio Feyenoord con Idrissi dopo tre minuti di gioco. Il PSV reagisce e nell’arco di neanche dieci minuti ribalta il risultato, prima con Branthwaite (16°) e poi con Gakpo (25°). Poco prima dell’intervallo però, gli ospiti trovano, con Danilo, il gol del 2-2 che chiude la prima frazione. Nella ripresa ritorna subito in vantaggio la squadra di casa con la rete di Til, mentre al 73° il risultato torna nuovamente in parità grazie al gol di Kökçü. Dieci minuti dopo, il risultato cambia nuovamente, questa volta in maniera definitiva: Obispo riporta avanti il PSV che conquista una vittoria importante. Con la sconfitta dell’Ajax, i padroni di casa agganciano il primo posto a quota 18 punti, insieme proprio all’Ajax. La sconfitta invece, lascia il Feyenoord a quota 16 punti in classifica, a -1 dall’AZ terzo e -2 dalla coppia di testa.

Per chiudere il quadro delle euroavversarie della Lazio, alle 18:00 è sceso in campo il Midtjylland, reduce dal successo in Europa proprio contro i biancocelesti. Dopo la Lazio, la squadra danese ha battuto anche il Copenhagen. Il 2-1 casalingo porta le firme di Evander, su calcio di rigore, e Dreyer. Inutile il gol del momentaneo 1-1 degli ospiti. Il Midtjylland torna così a fare tre punti in campionato, salendo al settimo posto in classifica con 13 punti. La testa della classifica dista ora nove lunghezze.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW