Connect with us

Per Lei Combattiamo

Serie A Femminile, Mantovani sull’acquisizione dei titoli sportivi

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La presidente della Divisione Calcio Femminile, Ludovica Mantovani ha parlato ai canali ufficiali della FIGC a proposito della compravendita dei titoli sportivi: “Il percorso del professionismo è iniziato con l’obbligo di istituire un settore giovanile femminile per tutti i club professionistici e si è concluso con la delibera del Consiglio Federale del 2020 che ha ufficializzato l’istituzione del primo campionato professionistico di Serie A. Solo per i prossimi due anni, inoltre, ci sarà la possibilità per i club professionistici maschili di acquisire il titolo sportivo di una squadra femminile“.

Cambiamenti.Cambierà molto grazie alle figure professionali e alle strutture per le ragazze messe a disposizione dai club. Un aspetto, questo, che ha accelerato il processo di crescita del movimento. Dico sempre che le ragazze mondiali del 2019 ce l’hanno fatta da sola, mentre le future generazioni come quella Under 19 che disputerà l’Europeo provengono dai centri federali e sono cresciute con la professionalità che hanno messo i club dal punto di vista degli staff e delle strutture. Ci saranno pari diritti e pari dignità, perché il calcio è di tutti e per tutti. Le licenze nazionali, inoltre, introdurranno l’obbligatorietà di figure tecniche. Questo non è un passaggio che si fa in un giorno, ci sono voluti anni, ma la strada è tracciata”.

Il futuro.Durante la pandemia federazione ha lavorato a una strategia per i prossimi quattro anni, con obiettivi chiari. Non dobbiamo dimenticarci della base, delle categorie inferiori e del lavoro sul settore giovanile, che dà alle bambine la possibilità di avere accesso a questo sport. Una strategia che permetta di arrivare a un professionismo sostenibile. Adesso bisognerà trovare delle risorse, per far conoscere ancora di più il nostro mondo e dargli stabilità“.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdSera | Primo giorno di scuola, però la Lazio resta con il problema numero 1

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La campanella suonerà alle 8 in punto, anche oggi che è domenica. In clinica Paideia sono in programma le prime visite mediche per iniziare la nuova stagione e si svolgeranno tra oggi e domani. Stamattina arriveranno Radu, Zaccagni e qualche giocatore della Primavera, che poi si aggregherà in prima squadra. Ad aver già svolto le visite sono stati mister Sarri, Cataldi, Marcos Antonio, Cancellieri e Acerbi, che le ha svolte in Nazionale.

I giocatori stanno rientrando a Roma, tra loro c’è anche Luis Alberto che però non è sicuro di rimanere: la pista che porta a Siviglia è calda e, pur di riportarlo in patria, il club andaluso ha messo sul piatto Oliver Torres + 13 milioni. La Lazio spera di ricavarne di più perché il 30% andrà nelle casse del Liverpool e i soldi rimanenti servono a prendere Ilic e Casale dal Verona. Nella trattativa per il difensore potrebbe rientrare anche Raul Moro.

13 milioni sono stati offerti anche per Vicario, che quindi dovrebbe essere il sostituto di Strakosha. Come vice potrebbe esserci Sirigu, ma Sarri apprezza anche Terracciano.

Lo riporta l’edizione romana de Il Corriere della Sera.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW