Connect with us

Per Lei Combattiamo

CdS | Furia Sarri: “Denuncio io”

Published

on

 


Oggi l’esordio europeo della Lazio, ma ha fatto scalpore il duro attacco dell’allenatore biancoceleste che contesta il referto dell’arbitro Chiffi e la squalifica.

Come riportato dal Corriere dello Sport, nelle dichiarazioni di ieri al Turk Telekom di Istanbul, Sarri ha dichiarato in merito alle accuse di blasfemia sotto il tunnel di San Siro, dopo Milan-Lazio: “Non ho usato alcuna espressione blasfema, ci sono almeno tre persone che possono testimoniarlo. Ho già dato mandato ai miei avvocati di verificare se ci sono le possibilità di adire le vie legali ordinarie e ristabilire la verità”. Dunque, il tecnico biancoceleste vuole che la verità venga fuori e intende rivolgersi a un Tribunale Ordinario, qualora ottenesse una deroga alla clausola compromissoria. La Lazio, nel mentre, ha presentato preannuncio di reclamo, ricevuti gli atti, inoltrerà il ricorso sportivo contro i due turni di stop comminati dal Giudice Mastrandrea martedì pomeriggio. L’obiettivo è lo sconto di turno, sperando che il tecnico salti solo Lazio-Cagliari.

Sarri ha poi spiegato i fatti di San Siro, fin dal battibecco con Saelemaekers: “Ho preso una giornata di squalifica per aver avuto un comportamento violento nei confronti di un giocatore. Non mi sembra che il mio sia stato un comportamento violento, ho semplicemente detto al giocatore di avere maggiore rispetto. Invece, a pochi metri, c’è stato un altro calciatore (Ibrahimovic) che ha preso per i capelli un nostro giocatore (Leiva). Mi sembra che questo sia un atteggiamento violento, non il mio. Ma lì non è stato preso alcun provvedimento, non capisco perché”. Saelemaekers aveva invitato più volte Sarri a guardare il tabellone, il tecnico lo ha invitato ad accelerare il gioco. Sulle accuse di blasfemia di Chiffi sotto il tunnel di San Siro, l’allenatore biancoceleste aggiunge: “Non è vero. Nel sottopassaggio ho solo detto all’arbitro “hai lasciato che un ragazzino mi prendesse per il c… per un quarto d’ora senza che né tu né il quarto uomo faceste niente. E poi che fai? Cacci me?”.

Infine, Sarri ha parlato della sfida odierna in Europa League contro il Galatasaray: “Terim ha lasciato in Italia un ricordo indelebile. I grandi allenatori come lui li ho studiati tutti. L’Europa League è una manifestazione bellissima. Ho avuto la fortuna di giocare una finale bellissima tra due squadre inglesi (Chelsea-Arsenal 4-1), regala emozioni enormi. Quest’anno l’Europa League sarà ancora più complessa. Il nostro girone è di grande livello”. Solo Simeone (81%) ha una percentuale di vittorie migliore di lui (76%) e su chi giocherà oggi, aggiunge: “Non ci possiamo permettere stravolgimenti perché ancora non abbiamo un’identità così forte. Schiererò la miglior formazione possibile. Dobbiamo dare una risposta a noi stessi, faremmo contenti anche i tifosi. Abbiamo giocato due buone gare e una no. Per me era prevedibile, chi non se lo aspettava non si è ancora reso conto di ciò che stiamo facendo. La fase di rigetto era possibile, devo lavorare perché sia più breve possibile”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Caso Juventus, il ministro dello sport Abodi: “Non sarà la sola, bisogna fare pulizia”

Published

on

 


Il ministro dello sport Andrea Abodi è intervenuto alla presentazione del Codice di Giustizia sportiva Figc oggi al Coni parlando anche del caso Juventus e della necessità di “fare pulizia”. Queste le sue parole:

“Il caso Juventus? Si tratta di un club che probabilmente non rimarrà il solo e questo ci permetterà di fare pulizia. Abbiamo bisogno di sapere presto cosa sia successo e che vengano assunte decisioni per ridare credibilità al sistema, nel principio dell’equa competizione. Ed è evidente che negli ultimi anni non è successo”.  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW