Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA| L’attore e tifoso della Roma Maurizio Mattioli: “Non faccio pronostici, ma stiamo acquisendo una buona personalità. La Lazio mi sta più simpatica di altre squadre”

Published

on

 


Domenica sera andrà in scena il derby romano d’andata, il primo che vedrà i tifosi sedersi sugli spalti dopo i due della scorsa stagione che sono stati giocati a porte chiuse. Lazio e Roma arrivano alla partita con due situazioni completamente nuove, due allenatori con esperienza e trofei alle spalle che si rincontreranno per la prima volta dopo la stagione 2018-2019 in Premier League: Sarri e Mourinho. La febbre da derby è infatti salita già questa estate, dopo l’annuncio del nuovo allenatore della Lazio e la conseguente contrapposizione con Mourinho, con un piazza come quella romana che trova al suo interno due grandi allenatori, un fattore che renderà sicuramente il derby ancora più intrigante. Per parlare del suo approccio al derby romano ed al modo in cui lo vive è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress.it l’attore comico e noto tifoso della Roma Maurizio Mattioli.

Pronostico? I pronostici non li faccio con nessuna squadra, Inter, Milan, Juventus, ma con la Lazio in particolare. Ho però delle certezze: la Roma sta acquistando una personalità fortissima simile a quella del suo allenatore, il migliore al mondo, Mourinho. Non ha una rosa di qualità, poco da dire, la Roma non ce l’ha. Però sta lì, nelle posizioni alte. C’è qualcosa di forte in questa squadra secondo me, gli insegnamenti di Mourinho si fanno sentire. Sulla Lazio? Non posso dire molto, però mi sta simpatica, sicuramente di più rispetto a Juventus o Milan, per dire. Della Lazio mi piaceva molto Caicedo: lui era un gran giocatore a mio avviso, molto freddo sotto porta fino all’ultimo secondo. Lo ha dimostrato con il numero elevato di gol che ha fatto nei minuti finali. Ho però notato che ancora non gioca con il Genoa, mi dispiace perché è veramente forte, acquisto azzeccato per sostituire Shomurodov, venuto alla Roma. Come vivo il derby? Da ragazzo sicuramente in modo più forte, con gli amici ci prendevamo in giro e scherzavamo, era normale. Ma ora sono più pacato, per quanto è comunque una partita sempre importante”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW