Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lazio-Roma, l’AIA condanna il comportamento di Mourinho: “Inaccettabile, saremo severissimi. Non deve più ripetersi”

Published

on

 


Come riporta questa mattina ilmessaggero.it, l’AIA condanna il comportamento dell’allenatore della Roma, José Mourinho, durante il derby di domenica, vinto dalla Lazio per 3-2. “Inaccettabile”, “non deve più ripetersi”, “saremo severissimi”. Definizioni e intenzioni raccolte tra i vertici arbitrali italiani dopo lo show di José Mourinho. Anzi, tra gli ufficiali di gara che hanno avuto a che fare con lui prima, durante e al fischio finale del derby, la parola più carina con cui si descrive la performance dello Special è “teatrino”. Raccontano di un lungo e costante “dialogo”, con il quarto uomo in particolare, cominciato già durante il riscaldamento pre-partita, ed “esploso” in coincidenza del mancato rigore assegnato alla Roma per il fallo di Hysaj su Zaniolo, episodio che, oltretutto, ha finito per generare il 2-0 della Lazio. Poco importa a Mourinho che il romanista potesse essere in fuorigioco, come si evince dal labiale di Guida. Da quel momento in poi, José ha “giocato” la sua personalissima partita con l’arbitro e il quarto uomo Di Bello, match che ha toccato un nuovo apice all’8’ della ripresa, quando Leiva, già ammonito, saltando ha allargato il gomito su Mkhitaryan, con una dinamica simile (ma non uguale) a quella che aveva provocato l’espulsione di Pellegrini al 90’ di Roma-Udinese. Una furia, che si è parzialmente placata solo quando Guida ha concesso alla Roma il rigore per il contatto tra Akpa Akpro e Zaniolo, sul 3-1 per la Lazio. Rigore che al replay è risultato molto, molto generoso. Concesso, molto probabilmente, per riparare al “torto” del primo tempo e, forse, anche per la pressione esercitata da Mourinho nei minuti precedenti. Del resto, un minuto prima l’arbitro lo aveva ammonito. Commettendo un errore, secondo i vertici dell’Aia, che giudicano la prestazione di Guida insufficiente, non tanto per il rigore non concesso nel primo tempo – qui la posizione è: “il contatto c’è, si poteva dare, ma non è uno scandalo non averlo dato” -, quanto per quello assegnato dopo“il classico fischio di compensazione”, viene definito – e la mano leggera usata nella gestione di Mourinho, che poteva, anzi “doveva” essere espulso. Questa è la valutazione di Gianluca Rocchi. Alla luce delle ultime esternazioni di Mourinho e del comportamento tenuto durante il derby, il designatore ha chiesto ai suoi arbitri di usare la massima severità dalla prossima partita, come è accaduto per Gasperini nelle settimane precedenti. Quello che è successo domenica, non sarà più tollerato. E se l’allenatore romanista userà gli stessi toni scelti per commentare l’espulsione di Pellegrini“L’arbitro ha fatto una cagata” -, l’Aia si rivolgerà alla Procura Federale perché intervenga con una sanzione.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | I conti di Lotito tornano: perdita ridotta

Published

on

 


Stando al bilancio chiuso al 30 giugno 2022, si può notare come la Lazio sia una delle squadre più in salute del campionato italiano e non solo dal punto di vista dei risultati sportivi. I conti sono in rosso, ma il trend è positivo perché in negativo ci sono 17,42 milioni di euro, ma sono 7 in meno rispetto all’anno scorso.

Come sottolinea l’edizione odierna de Il Tempo, i soldi spesi sono stati ben 35,74 milioni, tutti nell’ultima campagna acquisti. Dalle 11 cessioni, invece, sono stati ricavati 14,22 milioni, andando poi a risparmiare 10,88 milioni sugli ingaggi. Anche i giocatori andati in prestito alleggeriscono il carico ingaggi, per la precisione si sono risparmiati 9,46 milioni. Il fatturato, però, si abbassa: da 164,74 dello scorso anno ai 135,25 di ora; ad incidere sono gli introiti derivati dalla Champions League. Le plusvalenze ammontano a 24,8 milioni e i diritti televisivi ne hanno fatti incassare 85,6. Infine, gli abbonamenti hanno portato altri 10,5 milioni di euro.

Foto Fraioli

Proprio ieri si è chiusa l’ultima fase della campagna abbonamenti, portando gli abbonati a 26.193. A Formello, nel frattempo, Sarri continua a lavorare senza gli otto nazionali: arrivano notizie incoraggianti da Patric, ma non da Casale. L’ex difensore del Verona ha accusato un fastidio all’adduttore e oggi dovrebbe sottoporsi ad accertamenti. Ancora assente Lazzari.

foto Fraioli


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW