Connect with us

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, fischi o applausi? Tifoseria divisa sull’accoglienza per Inzaghi

Published

on

 


Chi, tra i tifosi della Lazio, dice di non essersi posto il problema su come accogliere sabato Inzaghi sta mentendo. Perché più della partita contro l‘Inter in sé, molto delicata per entrambe le squadre, a catalizzare l’attenzione della Roma biancoceleste è il ritorno all’Olimpico dell’ex tecnico, arrivato a Formello nel 1999. Il centravanti dello Scudetto del 2000, l’allenatore della Champions ritrovata e dei 3 trofei (Coppa Italia e due Supercoppe italiane).

Non è un ritorno qualsiasi. Perché la tifoseria è spaccata a metà: c’è chi è riconoscente e applaudirà Inzaghi per quanto fatto in 22 anni con la Lazio (la Curva Nord avrebbe in mente un’accoglienza speciale, si parla anche di una scenografia) e chi invece lo fischierà. Il motivo? Le modalità e le tempistiche con cui l’anno scorso ha chiuso con la Lazio, accettando l’offerta dell’Inter.

Sui social è già partito, da giorni a dir la verità, un acceso dibattito. “Sono pronto a fischiarlo, ci ha traditi“, scrive su Twitter Giuseppe, allegando la foto del biglietto dello stadio. “La coreografia per Inzaghi? Vi prego ditemi che è uno scherzo”, il commento dell’account Falconero. E poi ancora: “Non mi capacito come si possa elogiare ancora un allenatore che per un anno ti ha preso in giro”, “è stato fischiato Nesta e ora applaudiamo Inzaghi?”. L’argomento è bollente. “Non dimenticherò mai quanto fatto da Inzaghi, ecco perché sabato lo ringrazierò”, dice sempre su Twitter Fabrizio. “Ha dato l’anima per noi”. “Va applaudito, si sapeva che sarebbe andato via e prima o poi tornerà”, la profezia del tifoso Giuliano.

Poi, ci sono anche quelli che professano l’indifferenza. Facile sulla carta, difficile quando si è sul seggiolino dell’Olimpico, dove le emozioni prenderanno il sopravvento. Per quanto razionalmente un tifoso possa decidere in partenza come comportarsi, la reazione sul momento, istintiva e di pancia, sarà sicuramente più importante. La certezza è che ognuno reagirà a modo suo, ma qualsiasi accoglienza nasce da un amore interno per un personaggio che ha fatto la storia della Lazio. TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW