Connect with us

Per Lei Combattiamo

Leggo | La speranza, si sa, è l’ultima a morire: Ciro Immobile

Published

on

 


La speranza, si sa, è l’ultima a morire. Ciro Immobile sogna di tornare contro la Juventus. «Speriamo, ci proviamo», ha ammesso ieri a un tifoso che gli chiedeva se avrebbe giocato sabato contro i bianconeri. Troppo grande la delusione per non aver potuto aiutare i compagni di nazionale, il bomber non vede l’ora di rifarsi in campionato. Oggi nuovi controlli al polpaccio sinistro, l’edema si sta riassorbendo e l’attaccante aumenta i carichi di lavoro ma lo staff medico della Lazio predica grande cautela anche perché il rischio di una ricaduta è serio e saltare anche la gara contro il Napoli sarebbe una beffa.
Ciro però non molla e una volta conosciuto l’esito della risonanza in programma oggi alla clinica Paideia, deciderà cosa fare in sintonia con lo staff medico. Immobile, intanto, ieri in Vaticano per la presentazione della partita benefica che il suo club ospiterà domenica a Formello (ore 14,30 con l’attaccante che farà l’arbitro) tra la squadra del Papa e la rappresentativa della comunità mondiale dei Rom, è tornato sullo 0-0 dell’Italia contro l’Irlanda del Nord che costringerà gli azzurri agli spareggi per approdare al mondiale in Qatar e parlando con Marco Tardelli anche lui presente all’iniziativa ha ammesso: «Non ci voleva, adesso giocheremo con l’ansia di quello che è successo nel 2017».
Lotito intanto annuncia che il Presidente della fondazione Shoah Mario Venezia è entrato nel Cda della Lazio. In attesa di novità da Immobile Sarri prosegue con la preparazione a Formello: il tecnico senza Immobile proporrà il falso nove e lascerà in panchina Muriqi che evidentemente non gli da le giuste garanzie. Una bocciatura per il kosovaro che a gennaio potrebbe tornare in Turchia. L’idea è quella di proporre il tridente con Zaccagni, Pedro e Felipe Anderson. Differenziato per Cataldi mentre radu è stato provato come terzino. Leggo\Enrico Sarzanini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW