Connect with us

Per Lei Combattiamo

Manchester United, rinviato il match di Premier League contro il Brentford causa Covid-19: il comunicato del club

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Il Covid-19 continua a diffondersi nel Regno Unito. Dopo il rinvio della sfida di Conference League del Tottenham, in programma a Londra giovedì scorso contro il Vitesse, e la successiva sfida di campionato contro il Brighton fissata per domenica, un’altra squadra di Premier League è costretta a non scendere in campo: si tratta del Manchester United, in cui sono risultati positivi al Coronavirus diversi componenti del club, tra staff e calciatori. Per questa sera (ore 20:30 italiane) era in programma la sfida in casa del Brentford, valida per la 17° giornata di campionato. Il match è stato rinviato e, a darne la comunicazione, è stato proprio il club di Manchester attraverso un comunicato ufficiale, apparso sul proprio sito: Il Manchester United può confermare che il nostro incontro di Premier League contro il Brentford FC, martedì 14 dicembre alle 19:30, è stato posticipato e verrà riprogrammato a tempo debito. A seguito della conferma della PCR dei test LFT Covid-19 positivi tra lo staff e i giocatori della prima squadra, l’epidemia richiede una sorveglianza continua. È stata presa la decisione di chiudere le operazioni della prima squadra al Carrington Training Complex per 24 ore per ridurre al minimo il rischio di ulteriori infezioni e le persone che sono risultate positive si stanno isolando in linea con i protocolli della Premier League. Visto l’annullamento degli allenamenti e il disservizio della rosa, e con la priorità sulla salute di giocatori e staff, il Club ha chiesto di riorganizzare la partita. Il consiglio di amministrazione della Premier League ha deciso di rinviare sulla base delle indicazioni dei consulenti medici. Il Manchester United si rammarica dei disagi causati al Brentford FC e ai tifosi di entrambi i club dal Covid-19″.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdSera | Primo giorno di scuola, però la Lazio resta con il problema numero 1

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La campanella suonerà alle 8 in punto, anche oggi che è domenica. In clinica Paideia sono in programma le prime visite mediche per iniziare la nuova stagione e si svolgeranno tra oggi e domani. Stamattina arriveranno Radu, Zaccagni e qualche giocatore della Primavera, che poi si aggregherà in prima squadra. Ad aver già svolto le visite sono stati mister Sarri, Cataldi, Marcos Antonio, Cancellieri e Acerbi, che le ha svolte in Nazionale.

I giocatori stanno rientrando a Roma, tra loro c’è anche Luis Alberto che però non è sicuro di rimanere: la pista che porta a Siviglia è calda e, pur di riportarlo in patria, il club andaluso ha messo sul piatto Oliver Torres + 13 milioni. La Lazio spera di ricavarne di più perché il 30% andrà nelle casse del Liverpool e i soldi rimanenti servono a prendere Ilic e Casale dal Verona. Nella trattativa per il difensore potrebbe rientrare anche Raul Moro.

13 milioni sono stati offerti anche per Vicario, che quindi dovrebbe essere il sostituto di Strakosha. Come vice potrebbe esserci Sirigu, ma Sarri apprezza anche Terracciano.

Lo riporta l’edizione romana de Il Corriere della Sera.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW