Connect with us

Per Lei Combattiamo

Peruzzi: “Deluso dalla Lazio, evidentemente non servivo a nulla. Lotito supponente”

Published

on

 


Angelo Peruzzi torna a parlare in diretta a RadioSei del suo ruolo da dirigente all’interno della Lazio:

“Il presidente Lotito ha diecimila pregi, ma ha anche due difetti è supponente e si sente benedetto da Dio. Sul mio addio neanche un comunicato. Solo Lotito e Tare sanno le cose, gli altri sono tutti stupidi. Se io devo chiedere tre permessi per un secchio di vernice per ridipingere i pali delle porte di Formello, vuol dire che non conto più un cazzo. Un ritorno? Irrealizzabile, anche se voglio un bene dell’anima alla Lazio. In 5 anni le condizioni non sono mai state rispettate. Invadono il tuo ruolo e piano piano ti accantonano fino a che non capisci che non vali più un cazzo. Dicevano che mi piangevo addosso, ma alcune cose devono rimanere nello spogliatoio della Lazio. Non c’erano le condizioni per lavorare.

Due volte ho lasciato la Lazio e due volte ho lasciato i soldi lì, ho rinunciato a un anno di stipendio sia quando ero calciatore sia da dirigente per amore della Lazio. Io ho mille difetti, sono molto permaloso e fatico a perdonare chi mi fa un torto. In 5 anni non so cosa cazzo io abbia fatto alla Lazio. Io lì ho vinto tutto, ma poi quando dicevo qualcosa nessuno mi ascoltava. Neanche sui portieri mi ascoltavano, mi chiedevano un parere solo dopo averlo comprato. Io non sono il ruffiano di turno che chiama tutti i giorni il presidente, lo sentivo una o due volte a settimana. Con il tempo siamo arrivati a chiamarci per le cazzate. Ad esempio mi ha chiamato a mezzanotte perchè mancava una sedia a Formello, ma io te mando a fanxxxx.

La progettazione alla Lazio non è mai esistita. Non sapevo la mia collocazione nella squadra. Tutti fanno tutto e niente. Si perde solo tempo cioè per comprare un giocatore si perdono sei mesi. Paragone con capitolo Juventus? Non c’erano invasioni di ruoli. Alla Lazio il ruolo di Tare è comandare tutto là dentro quando non c’è il presidente. Non ci sono problemi tra me e Tare, ma è il modo in cui è organizzata la società Lazio.” 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Un mese fa il trionfo della Lazio al derby: il ricordo della Società biancoceleste – VIDEO

Published

on

 


Esattamente un mese fa andava in scena il derby della Capitale. Un incontro sempre atteso a Roma in grado di paralizzare un’intera città. La gara di andata ha visto trionfare la Lazio ai danni della Roma per 1-0 grazie alla rete segnata da Felipe Anderson. Un nuovo successo al derby che si aggiunge ai tanti raggiunti nell’arco della storia biancoceleste. La Lazio per ricordare la vittoria e rivivere tutti i momenti più belli di quella partita, ha postato sui propri canali socia ufficiali un video emozionante.

Questo il post della Lazio:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da S.S. Lazio (@official_sslazio)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW