Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, oggi il provino di Zaccagni: senza Pedro, Sarri ha due alternative

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Zaccagni sì, Zaccagni no. Alla vigilia della sfida contro l’Atalanta (domani ore 20.45), in casa Lazio l’interrogativo più grande riguarda l’ex Hellas Verona, uscito zoppicando in Coppa Italia per una distorsione alla caviglia dopo uno scontro con Success. Vuoi per il suo elevato rendimento (in orbita Nazionale), vuoi per l’assenza dell’altro esterno titolare Pedro (torna dopo la sosta) e vuoi per la mancanza di alternative di spessore, la presenza di Zaccagni nel big match dell’Olimpico diventerebbe preziosa: l’ottimismo c’è ed è molto, ma nulla va dato per scontato.

Nelle ultime 48 ore l’esterno italiano ha svolto le terapie del caso, la sensazione è che ci proverà anche se non sarà al 100%. Questo filtra da Formello. «Pedro ha un problema muscolare al soleo, mentre Zaccagni una distorsione alla caviglia. La logica mi fa pensare che tra i due possa rischiare Zaccagni», aveva detto Sarri martedì in conferenza stampa. La decisione verrà presa nelle prossime ore, sarà molto indicativa la rifinitura odierna e la sgambata di domani mattina, quando verrà testata caviglia.

Due le alternative
Quella più naturale è Raul Moro, giovane esterno spagnolo del 2002. Sarri l’ha schierato titolare contro il Torino e l’ha messo nella mischia più volte, ma difficilmente gli potrà dare fiducia in una partita contro l’Atalanta. Soprattutto perché fisicamente può pagare la netta superiorità dei bergamaschi. La soluzione più probabile può essere quindi l’avanzamento di Lazzari come esterno alto. L’ha fatto in uno spezzone di partita contro la Lokomotiv Mosca, può alzare il suo raggio d’azione anche domani. “In alcune gare lo può fare”, disse Sarri. Con Lazzari sulla linea degli attacchi, ne può beneficiare l’intera fase difensiva della Lazio, che sarebbe meno sbilanciata e più pronta a ripiegare. Inutile poi sottolineare l’arma in velocità che avrebbe a destra Sarri. Due soluzioni, una speranza: avere Zaccagni in campo.

Tuttomercatoweb.com

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | In Europa posto fisso ai biancocelesti

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Le sconfitte di Fiorentina e Atalanta, il pareggio della Roma. Ma soprattutto il gol di Milinkovic a tempo scaduto. Sono questi gli ingredienti che hanno permesso alla Lazio di essere sicura di partecipare per il sesto anno consecutivo a una competizione Uefa. Solo a cavallo tra gli anni 90 e 2000 aveva fatto meglio con 12 qualificazioni consecutive. Da quando è Lotito a gestire gli affari biancocelesti, la presenza in Europa è stata costante. Nei 18 anni di presidenza, in sole sei occasioni la Lazio è rimasta fuori dalle coppe internazionali. Le annate in cui la qualificazione è mancata sono: 2004-05, 2005-06 (Lazio declassata dal sesto posto per effetto della sentenza di Calciopoli), 2007-08, 2009-10, 2013-14, 2015-16. Per il resto è sempre arrivata almeno in Europa League (2008-09, 2010-11, 2011-12, 2012-13, 2016-17, 2017-18, 2018-19, 2020-21) e in tre occasioni la Champions League 2006-07, 2014-15 (con discesa in Europa League dopo i preliminari persi contro il Bayern Leverkusen) e 2019-20. Per il raggiungimento di questo traguardo e per chiudere la stagione in grande stile, gli Ultras Lazio hanno pubblicato un messaggio sui social per chiamare raccolta i tifosi: «Per l’ultima partita di campionato contro il Verona, invitiamo tutti i tifosi a portare con sé una bandiera biancoceleste, una maglietta, una sciarpa (chiaramente in linea con lo stile che da sempre ci contraddistingue). La Nord dovrà essere un muro colorato dai nostri vessilli. Si festeggia l’ingresso in Europa, ma soprattuto, facciamo vedere a tutti chi siamo. Perché la Lazio è dei suoi tifosi. Saremo felici o saremo tristi, che importa? Saremo l’uno accanto all’altro, come sempre!» Intanto nelle prime 24 ore di vendita sono già stati staccati 25mila biglietti. Il Tempo/Daniele Rocca

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW