Connect with us

Per Lei Combattiamo

Hernanes: “Devo ringraziare Reja, mi ha messo in un ruolo in cui ho fatto benissimo. Esultanza contro la Lazio? Non avrei dovuto farla. Poi su Lotito…”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Questa sera, ospite del programma Sportitaliamercato su Sportitalia, è intervenuto “Il Profeta” Hernanes, ex centrocampista che ha vestito, oltre alla maglia della Lazio, anche quella di Inter e Juventus in Italia. Alla domanda su quale allenatore ha contribuito di più alla sua crescita e a farlo rendere al meglio, Hernanes ha risposto: “Dovrei fare due nomi: uno è Reja, perché mi ha messo in un ruolo che non giocavo in Brasile. Io non volevo giocare in quella posizione, quasi da mezza punta, però ho fatto benissimo, soprattutto il primo anno in cui ho fatto tanti gol. Quindi ringrazio lui che mi ha messo lì, perché se fosse stato per me avrei scelto un’altra posizione.

L’altro nome è Mazzarri che mi ha dato la possibilità di andare all’Inter: il sogno di giocare in una “big” d’Europa, per ambire a giocare la Champions League e lottare per vincerla. In quegli anni c’era un periodo di transizione.

Esultanza contro la Lazio? Quell’esultanza non la dovevo fare. In realtà ho fatto una capriola perché Lotito aveva detto una cosa che io ho interpretato, forse, nella maniera sbagliata, non era quello che lui voleva dire. Ero arrabbiatissimo con lui e l’esultanza era “per lui”. A prescindere da questo, non avrei dovuto farla”.

Poi, sull’esperienza alla Lazio, Hernanes ha detto la sua, tornando anche sull’episodio con il Presidente biancoceleste: “Alla Lazio ho fatto veramente tanto, perché quando vedi i numeri, mi sono reso conto solamente dopo. Fare 40 gol da centrocampista sono tanti. Con Lotito c’è stato quell’episodio. Sono stato a San Siro a vedere Inter-Lazio, ho trovato Igli Tare, tutto lo staff, i giocatori, è stato bello. Non c’era Lotito, però io vorrei, in futuro, incontrarlo per chiarire le cose. Lo ringrazio, perche è stato lui insieme a Tare a portarmi in Italia e mi hanno dato l’opportunità di diventare quello che sono diventato”.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Etienne Tare saluta la Lazio Primavera, andrà all’Austria Vienna

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Come riportato da TuttomercatoWeb.com, Etienne Tare andrà a giocare in Bundesliga nell’Austria Vienna. L’attaccante e figlio del ds biancoceleste, dopo la Lazio Primavera, inizierà dunque una nuova carriera in un altro club.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW